Pubblicato in: cancro, cancro allo stomaco, chemioterapia, conseguenze gastrectomia totale, gastrectomia totale, vivere senza stomaco

La seconda chemio

Ho già cambiato 2 volte la bottiglietta vuota di fluorouracile con una piena, ma l’8 ottobre ho fatto la seconda flebo rossa di epirubicina.
Questa volta mi sono organizzata un po’ meglio e F. ha imparato in un attimo a fare le iniezioni per potermi curare con l’antivomito come si deve.
Sono stata male per 3 giorni, come di consueto, ora va un po’ meglio.
Ho sentito dire che si può usare la coca-cola come antinausea in caso di chemio, ma io non posso fare questa prova, mi è stato detto dai chirurghi che non posso più bere bevande gassate.
Mi accontento di sorsi di tè freddo, ma la nausea mi viene lo stesso.

E purtroppo sono un po’ difficili anche i giorni normali in cui non faccio chemio.
Ho spesso mal di pancia.
L’altra sera ho mangiato una ciotola di riso e dopo il mio nuovo “stomaco” mi faceva malissimo, è stato come provare a ingoiare un palloncino gonfiabile.
Ho provato a camminare un po’ aggrappandomi a F., ma niente, il riso non andava giù.
Alla fine ho trovato pace ai dolori solo dormendo.

Del resto, quasi tutte le sere crollo alle 20…

Annunci

3 pensieri riguardo “La seconda chemio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...