Pubblicato in: cancro, cancro allo stomaco, concerti, dead can dance

Dead Can Dance a Milano

Adesso finalmente torno al mio blog normale, quello che voleva parlare di musica.
E come tornare a scrivere se non raccontando la bella esperienza del concerto dei Dead Can Dance del 24/03/05 a Milano?
Ci tenevo tanto a vederlo, ma i biglietti erano finiti già la prima settimana di dicembre.
Eppure non riuscivo a rassegnarmi e, dal momento che dovevo comunque andare a Milano per motivi personali, la sera ho fatto un salto al Teatro dal Verme.
Mi bastava restare nell’atrio ad ascoltare. Molto gentilmente i responsabili del Teatro ci hanno fatto comunque rimanere. Eravamo in diversi, seduti sulle panche, ad ascoltare, a vivere la musica con gli occhi chiusi ed a rimpiangere di non poter vedere il magnifico concerto.
Dopo un po’, mentre ascoltavamo The Ubiquitous Mr. Lovegrove, Saltarello, The wind that shakes the Barley,  How fortunate the man with none…in qualche modo sono riusciti a farci entrare.
Mentre c’era I can see now, salivo le scalinate pensando che no, non ci potevo proprio credere che avrei visto comunque il concerto…
E mi sono potuta godere un’ora di indimenticabile, emozionante spettacolo.
Mi sono avvicinata alle scalinate e ho visto il tendone rosso che faceva da sfondo, Brendan Perry – con la sua pelata – e Lisa Gerrard, come sempre ho visto nelle registrazioni dei concerti, vestita di bianco davanti all’immancabile Yang’ chin, lo strumento che lei suona con le bacchettine picchiettando sulle corde,
e che è tremendamente affascinante.
Così mi sono goduta American Dreaming, The Sanvean, Rakim, Persephone, Yulunga, Severance e ho visto finalmente Brendan Perry suonare il suo organetto a manovella.
Non ci sono parole per descrivere l’emozione che ho provato, ma mi ha anche fatto piacere vedere che il pubblico era attentissimo e ad ogni pezzo che cominciavano, veniva giù il teatro per gli applausi…
Se non altro, pensavo, chi si era aggiudicato il biglietto prima di me, apprezzava davvero…Temevo un pubblico post-Mulino Bianco…
Il concerto si è concluso con una lunga ninna nanna intonata da Lisa Gerrard, che ha lasciato tutti come sospesi su una nuvola.
Ho apprezzato molto l’iniziativa OWN THE NIGHT che accompagnava la serata, permettendo di entrare in possesso del cd con la registrazione della serata, ordinandolo la sera stessa o collegandosi al sito www.dcddiscs.com
.
Non vedo l’ora di ricevere il cd…
Grazie ai Dead Can Dance per avermi fatto ritornare alla vita in pieno! Non pensavo di poter essere ancora così felice dopo la malattia…

Annunci

3 pensieri riguardo “Dead Can Dance a Milano

  1. Ho visto i Dead Can Dance nella palestra di una casa del popolo di provincia. La sala era semivuota ed il palco era illuminato da poche e deboli luci. Penso fosse il 1988.

    Ancora ricordo con piacere quella serata, in particolare lo stato di trance di Lisa Gerrard. Una cosa intensa, che mi impressionò e che non si può descrivere a parole: l’ho intravista solo in certe pellicole in bianco e nero sul medioevo (ed in quei casi si trattava di finzione), roba tipo Giovanna d’Arco sul rogo.

    Detto questo bentornata. Ma io non avevo dubbi.
    Un abbraccio.

    Stalker*

    Mi piace

  2. Ho visto i Dead Can Dance nella palestra di una casa del popolo di provincia. La sala era semivuota ed il palco era illuminato da poche e deboli luci. Penso fosse il 1988.

    Ancora ricordo con piacere quella serata, in particolare lo stato di trance di Lisa Gerrard. Una cosa intensa, che mi impressionò e che non si può descrivere a parole: l’ho intravista solo in certe pellicole in bianco e nero sul medioevo (ed in quei casi si trattava di finzione), roba tipo Giovanna d’Arco sul rogo.

    Detto questo bentornata. Ma io non avevo dubbi.
    Un abbraccio.

    Stalker*

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...