Pubblicato in: musica, ricordi

INCANTATIONS

Oggi inizio la giornata con queste magiche parole:

"O'er the water floating, flying,
Something in the hazy distance,
Something in the mists of morning,
Loomed and lifted from the water,
Now seemed floating, now seemed flying,
Coming nearer, nearer, nearer.

     Was it Shingebis the diver?
Or the pelican, the Shada?
Or the heron, the Shuh-shuh-gah?
Or the white goose, Waw-be-wawa,
With the water dripping, flashing,
From its glossy neck and feathers?

     It was neither goose nor diver,
Neither pelican nor heron,
O'er the water floating, flying,
Through the shining mist of morning,
But a birch canoe with paddles,
Rising, sinking on the water,
Dripping, flashing in the sunshine;
And within it came a people …."

Sono tratte dal poema HIAWATHA di Henry Wadsworth Longfellow, nonché da uno dei miei dischi preferiti in assoluto: INCANTATIONS di Mike Oldfield, un vero capolavoro di musica e poesia. Per me si accompagna al forte ricordo di un viaggio che feci a Firenze a 17 anni. INCANTATIONS uscì in Inghilterra nel 1978 ed è l'unico disco che possiedo in LP, Cassetta e CD. Praticamente l'ho acquistato 3 volte, ma sono troppo innamorata di questa lunga suite. Se a volte le composizioni di Mike Oldfield possono sembrare un po' troppo ripetitive, questo lavoro è davvero un caso a parte. Mi piacerebbe ascoltarlo in una stanza, tra lunghi pendenti di cristallo appesi e trapassati dalla luce del sole, che assumono colorazioni magnifiche. Però così mi viene in mente il libro Dolce e cara Audrina di V.C. Andrews, ma quella è un'altra storia…

Annunci

2 pensieri riguardo “INCANTATIONS

  1. pensa che una volta riuscivo a vedermi 1 sacco d concerti gratis,grazie al fatto che collaboravo cn 1 radio qua a cr.anche se nn conoscevo un gruppo,x curiosita’,me li andavo a vedere lo stesso tanto per diminuire i miei limiti culturali….^^
    adesso nn ho quasi piu’ qsta possibilita’ e visto il costo dei concerti,purtroppo devo fare scelte sofferte!!!!!
    i deus me li hanno praticamente regalati,altrimenti avrei dovuto saltarli a piedi pari,nn essendo trai i miei preferiti d sempre.
    bravi,veramente stilosi.

    un abbraccio

    Mi piace

  2. pensa che una volta riuscivo a vedermi 1 sacco d concerti gratis,grazie al fatto che collaboravo cn 1 radio qua a cr.anche se nn conoscevo un gruppo,x curiosita’,me li andavo a vedere lo stesso tanto per diminuire i miei limiti culturali….^^
    adesso nn ho quasi piu’ qsta possibilita’ e visto il costo dei concerti,purtroppo devo fare scelte sofferte!!!!!
    i deus me li hanno praticamente regalati,altrimenti avrei dovuto saltarli a piedi pari,nn essendo trai i miei preferiti d sempre.
    bravi,veramente stilosi.

    un abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...