Pubblicato in: concerti, musica

Eh sì, c’ero anche io….

Potrà sembrare strano, specialmente a chi mi conosce da tanti anni, che anche io abbia deciso di andare a dare un’occhiata al concerto dei Genesis al Circo Massimo.
La mia cultura musicale, se così si può chiamare, è  fondamentalmente immersa nelle radici DARK-GOTHIC che da sempre mi hanno accompagnata, quindi tutto ciò poco c’entra con la musica dei Genesis.

Sarà stata la mancanza di grandi eventi imminenti per la musica che più amo (anche se qualcosa si muoverà con Sylvian e la Gerrard tra pochi mesi), la voglia di stare in mezzo alla musica e in più il fatto che fosse gratis, insomma il tutto  ha guidato i miei passi verso il Circo Massimo.

Genesis 15-07-2007

Gironzolando tra le centinaia di persone già presenti sul prato (se prato si può definire..), alla ricerca di un posto adatto dove fermarmi…il caso vuole che io sia andata a finire proprio davanti ad Astro e Candy e ai loro amici.
Bello incontrare gli amici di blog di persona, poi così a sorpresa tra così tanta gente…Loro, arrivati da Torino…
Così siamo rimasti un po’ a chiacchierare e in fondo era come conoscersi da sempre! Grandi!!!!!!!!

Il concerto poi è iniziato con parecchi pezzi relativamente recenti (tipo LAND OF CONFUSION) e anche cose dei tempi di Peter Gabriel (se ci fosse stato lui questo sarebbe stato l’EVENTO). Una parte di FIRTH OF FIFTH, ad esempio o IN THE CAGE.
I Genesis comunque non rappresentano una parte della mia crescita musicale, quindi li osservavo con occhi piuttosto distaccati. Però i brividi sono riusciti a farmeli venire quando, subito dopo MAMA,  è partita RIPPLES che è un grande brano e che è legato a dei miei ricordi particolari.
Phil Collins comunque ha fatto molto show  da cabaret. Guardavo il pubblico, vastissimo, formato da categorie diversissime di persone. Intanto, pensavo che non ero venuta a questo concerto per vedere una band a cui tengo tantissimo e quindi temendo una grande delusione, quanto piuttosto per partecipare ad un concerto spensieratamente, e in un certo senso “per esserci” , per vivere anche questo (classico pensiero da cancer-survivor, diciamo così).
Alla fine io e Federico siamo andati via prima della fine del concerto, un po’ per la stanchezza, un po’ esausti dopo una lunghissima esibizione di Phil Collins alla batteria, allontanandoci durante INVISIBLE TOUCH (e non è stata una cattiva idea…) Ci siamo così persi l’ultima parte che ho sentito essere stata con CARPET CRAWLERS e i fuochi d’artificio.
Vissuto così, come un concerto senza alcuna pretesa è stato divertente….

Annunci

27 pensieri riguardo “Eh sì, c’ero anche io….

  1. Stef: grazie, ma che complimentone!!!!!!!!!!!!
    Ciao Giando: guarda, pensavo peggio però comunque hanno suonato bene, anche se forse accompagnati da un eccesso di luci ed effetti speciali…

    Mi piace

  2. grazie per essere passata, mi ha fatto molto piacere:) eh, che dire..hai ragione, la vita è ben strana, a volte, ma rimane comunque degna di essere vissuta e so che questo concetto tu lo applichi a ogni respiro e in ogni cosa che fai..il mio amico purtroppo la pensava in modo diverso e ha scelto di non curarsi anche sapendo di stare male..comunque tutto scorre e va avanti, anche se è cinico dirlo, e così sono di nuovo tranquilla. parlando del tuo post, il concerto deve essere stato suggestivo, anche se i genesis non piacciono molto neanche a me..meglio gabriel di sicuro! peccato che anche per quest’anno la mia assenza di soldi mi impedisce di andare a vedere qualsiasi cosa..uff..mi scuso di essermi dilungata e ti mando un abbraccio:)

    Mi piace

  3. Almost: ti piacciono i Genesis?
    Andarsenevia: mi fa sempre piacere sentirti. Sono d’accordo con quello che hai scritto. Poi nemmeno io ho molti soldi, ma almeno questo era gratis…peccato che non eri a Roma! 😉

    Mi piace

  4. Magnolia: eh sì Astro è proprio antipatico….EHHHHHHHHHH!!! ;-D Spero che magari passerai a Roma prima o poi…oppure arriverà il giorno che verrò io a Torino, chi sa mai!!! 😉

    camden

    Mi piace

  5. Ti diro’: a me non piacerebbe vedere un gruppo che… omaggia? imita? copia? un gruppo rispetto all’originale stesso.
    Un po’ come se tra i Cure ed un gruppo che ricostruisce in maniera maniacale i loro show decidessi di andare a vedere questi ultimi.
    Meglio niente.

    Mi piace

  6. Un grandissimo concerto, gente che ha variegato moltissimo la propria produzione eper questo ha ben pochi fans che amano tutta la loro discografia. Tuttavia, i Genesis non sono solo Gabriel. Vivaddio! Un saluto…

    Mi piace

  7. 72lenin: di sicuro si può dire che hanno suonato bene, da veri professionisti..e non avrebbe potuto essere altrimenti…è stato davvero bello esserci!
    Vale: per me è stata comunque una bella esperienza…

    Mi piace

  8. L’astinenza da concerti gioca brutti scherzi: per esempio sentirsi attratti da una grandiosa baracconata. Ma qualche spiraglio come sottolineavi si apre! E per stasera ho in mente una piccola follia…;)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...