Pubblicato in: cancro, cancro allo stomaco, come sto, conseguenze gastrectomia totale, gastrectomia totale

Lust for…iron!

Ci risiamo: mi sveglio la mattina e mi gira tutto, mi sembra di stare su una nave, mi sento nausea e debolezza, e la cosa brutta è che mi sento così anche mentre dormo.
Per l'ennesima volta, un calo di ferro.
Ho cercato di farmi un piano (quinquennale, la stabilità? ;-D) per evitare di avere questi crolli, ho pensato forse se faccio le analisi ogni due mesi dovrebbe essere sufficiente a prevenire…
Invece nemmeno due mesi fa ho finito l'ultima flebo di ferro…e ora sto già così!
Ricominciamo il giro: qualche giorno a casa dal lavoro (che palle!!), perché così non posso lavorare mi gira tutto, è già difficile fare stare fermo il computer! Cominciamo a preparare cannule ed aghi, attendiamo l'infermiera (sperando che sia libera…)  e speriamo di tornare presto a stare bene.
Odio questi stop improvvisi alle mie attività.
Ma tanto lo so, devo avere pazienza, in fondo sono fortunata, sto abbastanza bene, ecc ecc…
Però rimpiango i tempi in cui mi bastava fare una cura di fialette di ferro da bere ogni tanto, era così semplice…

Annunci

19 pensieri riguardo “Lust for…iron!

  1. Vale: grazie, ci provo. Ieri sono riuscita a fare analisi e prima flebo, tutto in un giorno è già un buon risultato.
    Almost: grazie! Sei un amico!
    Paja: qui tocchi un tasto dolente, ma purtroppo ancora non sono riuscita a trovare un medico che sappia davvero consigliarmi per le cose giuste da fare…in genere si limitano a scrivere quando chiedo di fare le analisi!!!!!!!!!
    Cmq da quello che mi hanno detto l’intestino assorbe una parte minima di ferro, per questo ho continui cali, potrei anche mangiarmi un cavallo intero (orrore…) e cambierebbe poco! 😦

    Mi piace

  2. Moz: ok cerco di riprendermi al più presto!!!
    Tra l’altro non devo fare scherzi, che prox settimana c’è la fiera dei libri della piccola e media editoria a Roma e non posso mica perderla come è successo l’anno scorso xké stavo male!!!
    Toso: grazie, come dicevo a Moz sto cercando di star su!!!!!

    Mi piace

  3. Giorgi: grazie, cara…ce la sto mettendo davvero tutta per riprendermi, troppi giorni a casa…così non va bene, non vedo l’ora di fare una passeggiata!!!!!!!

    Mi piace

  4. Paja: ti ringrazio per il consiglio ma…:
    La resezione gastrica, specie con anastomosi gastro-digiunale, riduce in
    maniera drammatica l’assimilazione del ferro, perchè riduce o abolisce la
    secrezione acida dello stomaco, necessaria per il buon assorbimento del
    ferro, e perchè riduce o elimina il transito duodenale, dove normalmente
    ha luogo la parte preponderante dell’assorbimento intestinale di ferro.

    Quindi questo problema lo avrò sempre…. 😦

    Mi piace

  5. c’è un prodotto vegetale che non causa disagi come altri prodotti e quindi si può prendere quotidianamente, tutto l’anno. L’unico problema è che non è mutuabile. Si chiama Ferrogreen, è completamente naturale e o lo uso molto volentieri per i bambini e per i vecchi. In alternativa c’è un nuovo preparato mutuabile, che costa più caro degli altri, ma ha un livello di assorbimento molto più elevato e quindi potrebbe andare bene per sfruttare le tue ridotte capacità di assorbimento. Si chiama Niferex. Tu diorai se è mutuabile perchè MI INFORMI CHE COSTA PIù CARO? perchè nelle note è esplicitamente indicato che possiamo rpescriverlo solo se gli altri preparati meno costosi non funzionano. il che mi pare esattamente il tuo caso. Un abbraccio rugginoso.

    Mi piace

  6. Grazie Capsicum, davvero queste info possono essermi utili e ti ringrazio vivamente!!!!!!
    Grazie anche per l’abbraccio rugginoso, ora come ora è proprio quello che mi ci vuole!! ;-)))

    Mi piace

  7. Ciao.
    Ti leggo abbracciandoti.
    Io non ho il cancro. Ho il lupus e la sindrome da antifosfolipidi. Sono due malattie autoimmuni che mi hanno provocato molti problemucci..ai reni per esempio e ho l’ipertensione. Dovrò seguire una terapia per tutta la vita. E anche io sono anemica cronica. Però il ferro che non ho nel sangue, ce l’ho nell’anima…anzi…poiché vengo da una città che produce acciaio…SONO TEMPRATA MOLTO BENE…BARCOLLO..MA NON MOLLO.
    Linkerò il tuo blog al mio. ciao. Ale.

    Mi piace

  8. siiiiiiii. E vedo che qua ce ne sono di esperti. Io ho provato varie soluzioni per la mia anemia. Non potendo fare iniezioni perché potrebbero provocarmi ematomi e per la mia patologia devo fare una terapia anticoagulante con problemi quindi di sanguinamento, anche io sono ricorsa alle flebo. Adesso ho ricominciato con le pastiglie (ferrograd)…poi ripasserò alle bustine….e dopo tornerò alle flebo…E’ un ciclo!!! :-)) Intanto mangio molta cioccolata fondente…che contiene molto ferro…lo sapevate?
    Comunque io il ferro lo pago.
    Ho esenzioni parziali.

    Mi piace

  9. Giale: anche io non sono esente, per le flebo pago tutto, dal ferro, alla soluzione fisiologica, le cannule, gli aghi, l’inf, ecc. ogni volta se ne vanno 200 euro. Spero di avere sempre i soldi!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...