Pubblicato in: cd, crisantemo del carrione, fiore di passione, musica, viaggi

Come un rituale

Come in rituale, che ha preso il via da quando ho iniziato a riprendermi dal mio “problema”,  è d’obbligo quasi ogni anno il viaggio a Venezia.

E date le bellissime atmosfere della città, la cosa non mi dispiace affatto.

Certo, quest’anno, andarci in occasione del ponte del 2 giugno non ci ha messi al riparo dalla folla, anzi…così era anche più difficile estraniarsi nei propri pensieri.

Ma io cercavo comunque di riuscirci…

E nella mia mente seguivo il percorso che strane voci mi sussurravano in testa:

Da così lontano il respiro del vento…”

Domenica era una giornata di nuvole, di vento freddo e di quasi inverno. Però per fortuna la pioggia non è arrivata…

Lacrime accarezzano l’acqua nell’oscurità”

100_0373

E’ stata una giornata di grandi camminate, di giri tra ponti e scalinate, occhieggiando verso l’acqua carica di oscillanti riflessi.

Je pense à tes yeux…”

Image and video hosting by TinyPic

Sopra e sotto le acque sembrano anime tormentate dal buio”

E poi, il giorno successivo finalmente il sole. La voglia di vivere una bella giornata.

Dans la ville du silence Je voix tes yeux dans l’obscurité”

Prima il vaporetto per andare a fare un giro fino al Lido, la parte di Venezia più simile ad una città, con auto e bus che allontana un po’ dalle atmosfere romantiche del cuore della laguna.

In questa città misericordia avvolgimi…”

Poi a Murano e di nuovo in giro per Venezia, avvolti dai sogni.

Scende la pioggia al decadente canto…”

Il tempo di scorgere un gabbiano sul ponte di Calatrava (o della Costituzione).

Image and video hosting by TinyPic

Tra rovi di vite e spine di sangue schiuse alla nebbia”

Per chiudere il giro lasciando che le immagini di Venezia si stemperino in bianco e nero come i sogni che mi hanno accompagnata.

Rappelle-toi de la nuit..”

Ecco come il viaggio tra i turisti e i passeggini si è trasformato  per me anche questa volta in un sogno decadente, dove le atmosfere dark albergavano imperterrite nella mia esistenza nonostante il passare del tempo…

(Tutte le citazioni in viola sono tratte dal CD FIORE DI PASSIONE dei Crisantemo del Carrione…)

Annunci

7 pensieri riguardo “Come un rituale

  1. chissà perché non vedo le foto da qua. ma che bella venezia. leggerti mi ha fatto ricordare quei silenzi, quell’aria, quelle folle…mmm. che voglia di partire!!

    Mi piace

  2. Lo credo anche io, perché sono ripartita il 2 all’ora di pranzo, e poi “ragazzi” ormai è una parola grossa..;-) L’età avanza…Ih ih ih

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...