Pubblicato in: amiche coraggiose, cancer bloggers, cancro

Il nostro incontro al contrario

Sarà perché oggi nei cinema esce il tanto atteso film di Tim Burton su Alice (e non vedo l'ora di vederlo!), ma stamattina mi sento come se fossi al tè del Cappellaio Matto e della Lepre Marzolina.
Per questo mi sono divertita ad immaginare come avrebbe potuto essere il nostro incontro se si fosse svolto al contrario di come è andato (Importante: mi scuso con tutte le protagoniste, ma questo è solo uno scherzo).
Immaginate quindi se io alla stazione avessi atteso
Anna già ascoltando la musica in cuffia e l'avessi salutata solo con un cenno. Lei sarebbe arrivata già arrabbiata per conto suo, con l'espressione cupa e anche lei con le cuffie. Saremmo salite sul treno in silenzio, scambiandoci solo qualche occhiata ogni tanto…
Arrivate a Bologna ci saremmo unite al gruppo di donne in imbarazzo intente a scrutarsi l'una con l'altra senza sapere cosa dire.
Ci saremmo salutate e dopo le cose sarebbero andate cosi: io avrei pensato tutto il tempo alla musica anche in mezzo alla gente,
Mia ai suoi gatti e non avrebbe fatto altro che guardare le loro foto nella macchinetta digitale. Ziacrissarebbe stata tutto il giorno a discutere con il Ferrari anche al ristorante, creando un'atmosfera carica di elettricità.
Julia e il Principe sarebbero stati tutti il tempo a parlare delle loro principesse, preoccupandosi solo di cosa stessero facendo in quel momento, ecc.
Sissi ci avrebbe guardate tutte dall'alto in basso (beh questo lo ha fatto davvero, vista l'altezza… ) raccontandoci di quanto si vive meglio a Parigi e comportandosi alla Carlà.
AnnastaccatoLisa avrebbe passato tutto il tempo ad aggiustarsi le mollettine tra i capelli e a pensare ad un prossimo colloquio da fare.
Il nostro pranzo sarebbe andato avanti per inerzia con un estremo senso di disagio tra i commensali, e con i camerieri timorosi di avvicinarsi.
Alla fine saremmo tornate tutte alla stazione, ci saremmo salutate dicendoci "Ci rivediamo presto", pensando dentro di noi che in tutta sincerità un nuovo incontro sarebbe stato improponibile…
Ma ci pensate che brutto se fosse stato davvero così?????????
Invece la gioia dell'incontro che ci ha viste trovarci così bene insieme e sorridenti al pensiero di essere finalmente insieme, ha reso la cosa una festa. E ci ha dato una felicità che perdura.
Quindi per una volta meglio la realtà che l'immaginazione e il Cappellaio Matto lo lascio nel film…
Annunci

11 pensieri riguardo “Il nostro incontro al contrario

  1. Infatti! E' per questo che m'è piaciuto! Perché sei stata bravissima ad immaginare e a raccontare una roba bruttissimissima e che, per fortuna, non c'è toccata. Ripeto: post bellissimissimissimissimo. :-*

    Mi piace

  2. Ahahah, vedo che anche qui serpeggia la follia, e non solo a casa mia!:-D
    Comunque i camerieri non potevano essere autentici bolognesi, con quel grugno. Brava, bel post!

    Mi piace

  3. Julia: sì, momentino folle anche qui!

    Mia: sembra un fumetto…

    Widepeak: proprio vero!!!!!!!!!!

    AnnastaccatoL: grazie davvero!

    Sissi: madame, si qualifichi prego…

    ziacris: tanto era solo uno scherzo …

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...