Pubblicato in: concerti, felicità, nick drake

You should have been there

E’ stato un sogno.
Un sogno durato quasi tre ore, quello di ieri sera all’Auditorium per Way to blue, il tributo a Nick Drake.

Poco dopo le 21 i musicisti sono saliti sul palco ed è iniziato il concerto (con l’avviso che era strettamente proibito riprendere e fotografare, e di straforo sono riuscita a fare solo due veloci foto).
E la prima cosa che ho pensato appena la musica ha riempito la sala (sul palco c’erano poco meno di 15 elementi…) è stata soltanto questa:
you should have been there, riferito naturalmente a Nick Drake.
Sì, perché pensavo: chissà come sarebbe stato felice Nick di vedere tutti questi musicisti suonare le sue canzoni con tanta emozione e tutto il pubblico lì per ricordarlo…
L’apertura è stata strumentale, poi la scaletta è proseguita così:

  1. Cello Song –  Roberto Angelini (musicista letteralmente innamorato di Nick Drake, come ha detto lui e autore di un bellissimo cd intitolato PONG MOON con Rodrigo D’Erasmo)
  2. Parasite –  Robyn Hitchcock, eccentrico e scanzonato, un musicsta che è un pezzo di storia della musica.
  3. Fruit Tree –  Green Gartside, ex Scritti Politti (e devo dire che in questa serata è stato il mio preferito, mi ha davvero affascinata, specie con questa versione di Fruit Tree).
  4. Place to be – Scott Matthews con tanto di armonica
  5. Which Will –  Vashti Bunyan, voce bellissima
  6. I was made to love Magic  –  Violante Placido e per tutto il tempo ho pensato molto meglio lei di Giusy Ferreri…
  7. Black Eyed Dog – Roberto Angelini e Violante Placido
  8. Northern Sky –  Neil McColl
  9. Time has told me – Krystle Warren (spero che questa brava cantante di impronta blues mi perdonerà, ma non mi ero accorta che fosse una donna, sorry…)
  10. Strumentale (Man in a shed se non sbaglio), bellissimo.
  11. Poor Boy con Violante Placido + Kate St.John + Teddy Thompson + Krystle Warren
  12. Way to Blue – Greeen Gartside + Teddy Thompson + Krystle Warren
  13. I remember (di Molly Drake) Vashti Bunyan
  14. Know / from The Morning – Scott Matthews (che ogni volta che tornava sul palco diceva ciao quasi che fosse un rituale…
  15. Ride – Green Gartside + Robyn HitchcockGreen Gartside + Robyn Hitchcock
  16. Clothes of sand – Green Gartside
  17. At the chime of a city clock – Violante Placido
  18. Hanging on a star – Krystle Warren
  19. River Man – Teddy Thompson
  20. Voice from the mountain – tutti sul palco

Way to blue Roma
Tra un brano e l’altro intermezzi di Joe Boyd che ci teneva che ogni cosa fosse compresa in italiano, per questo si è avvalso un po’ di Roberto Angelini e in un secondo momento di un’interprete per parlare del fatto che Nick non aveva scritto Fruit Tree per se stesso, ma probabilmente per qualcuno che da vivo non aveva avuto la fama meritata, per parlare degli arrangiamenti di Robert Kirby e per raccontare di aver scoperto solo quando sia Nick che sua madre erano già morti, quanto fossero belle le canzoni di Molly (la madre di Nick) e quanto avessero influenzato la musica del figlio.
E’ stata una serata ad altissimo tasso di emozioni.
Forse sarebbe stata bella un’immagine di Nick Drake alle spalle dei musicisti, ma evidentemente si è preferito non metterla, anche se a me sarebbe piaciuta…

Sono stata contentissima quando Robyn Hitchcock ha eseguito I saw Nick Drake che racconta del suo sogno in cui vede Nick Drake e scambia uno sguardo con lui.
Mi piace molto quella canzone e sentirla dal vivo tocca molto le corde dell’anima.
Eccola nella versione di Way to Blue al Barbican:

E poi ecco Fruit Tree nella versione di Green Gartside che mi ha davvero emozionata (sempre dai filmati della serata al Barbican..).

Queste sono le serate in cui davvero tutto il mondo fuori non ha proprio più importanza…

Annunci

7 pensieri riguardo “You should have been there

  1. widepeak: sono le cose che mi emozionano di più… Un abbraccioinnoallavita: hai ragione, infatti per ora ce la sto facendo bene!ziacris: già sono momenti che accendono i riflettori sulla vita.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...