Pubblicato in: alimentazione, conseguenze gastrectomia totale, vivere senza stomaco

Un pomeriggio…diverso…

Ieri ho passato un curioso pomeriggio…senza saperlo mi sono movimentata la giornata!

Sono uscita a pranzo con le colleghe e mi sono divertita. Abbiamo preso un piatto di pasta, con il sugo all'amatriciana condito da una abbondante spolverata di pecorino (a me non piace molto il formaggio, però su quel tipo di pasta ci stava proprio bene!).

Nel pomeriggio, dopo aver preso il mio caffè di rito intorno alle 17 (quasi sempre decaffeinato, altrimenti poi chi dorme??), mi sono accorta di colpo che al posto della pancia avevo un pallone gonfio, teso e che fuoriusciva dai pantaloni stile gravidanza.

E poi ho visto che la pancia mi faceva anche male per quanto era tesa.

Morale della favola sono dovuta stare semisdraiata sul divano con le gambe appoggiate ad un pouf, aspettando che la pancia mi si sgonfiasse da sola, senza riuscire a fare niente, perché la mia testa si concentrava sui movimenti tellurici che ogni tanto sentivo nell'addome…e temevo la mia solita visitina al pronto soccorso, anche se non avevo dolori forti.

Per fortuna poi la cosa si è risolta bene, la pancia poi ha ripreso un aspetto più normale, intorno alle 20.30 sono riuscita a cenare come se niente fosse, ma insomma … meno male che ero a casa, se mi fosse successo per strada avrei rischiato di volare via come una piccola mongolfiera.

Insomma, depenniamo il pecorino dalle cose che posso mangiare…

Annunci

16 pensieri riguardo “Un pomeriggio…diverso…

  1. Accidenti, altro che se ti sei movimentata la gioranta!
    Bhe, almeno ora sai anche che il pecorino non va bene…per fortuna si è risolto tutto da sè!
    Un baciotto!

    Mi piace

  2. Certo sei stata male e preoccupata, ma una volta passato tutto,non puoi che concentrarti sulle sensazioni belle che hai provato ( sei stata bene, spensierata, con le colleghe ) ; ti par poco? Ti auguro tanti momenti cosi'(SENZA PECORINO MI RACCOMANDO!!!……) Un saluto da ARCOBALENO

    Mi piace

  3. Romina: grazie, ogni volta che la cosa si risolve da sola, senza ricorrere al PS, sono felice e contenta!!!!! 

    Arcobaleno: sì, infatti passata la paura, diciamo così, ho considerato che la giornata era stata carina lo stesso, magari la prossima volta prendo un pezzo di pizza… 

    Mi piace

  4. Rosie, il pecorino!?!? Stavo pensando al restante degli ingredienti dell'amatriciana!!!! 🙂 Meno male ke il PS è stato evitato dai!!!! Della compagnia , di quella non se ne può MAI far a meno quindi replica appena puoi 😉

    Mi piace

  5. Solitamente: guarda, avevo scansato quasi tutto nel piatto, ma il pecorino era ovunque… 

    Ziacris: sapessi quanti accidenti da quando non ho più lo stomaco. E anche per l'amico di Roma cui tocca prendersi carico dei miei guai!!!

    Gabrythecat: giusto, e si va avanti con il sorriso! 

    Mi piace

  6. Abbasso il pecorino, ma anche tu, cosa ti viene in mente?? Il pecorino solo a nominarlo mi viene la nausea, bè sarà per via del febbrone che ho.
    Volevo annunciarti che "Il poeta in nero" ha fatto il suo ingresso in casa mia. Adesso non so se continuare Come dio comanda, o iniziare il tuo.
    Ci penso. Ciao
    4p

    Mi piace

  7. Sound: infatti, è un sacco di tempo che vado avanti a forza di prove, ma poi qualcosa che riesce a farmi male lo trovo sempre!!!  Grazie, un abbraccio.

    4P: Ma non porti nemmeno il problema, figurati, finisci di leggere il libro che stai leggendo!!!  Il mio poi leggilo con calma quando ne hai voglia, non vorrei fare una figura orrenda!! 

    Mi dispiace per il febbrone, stammi bene presto! Bacione

    Mi piace

  8. Mamma mia, povera Camden!Non sarebbe stato il massimo volare via come una mongolfiera:-)
    Per fortuna la cosa è rientrata senza bisogno di corse al pronto soccorso e per fortuna che non impazzisci per i formaggi:-) Rinunciare al pecorino sarebbe stato peggio se avessi adorato quel tipo di formaggio (che, manco a dirlo, è uno dei miei preferiti!).
    Baci,
    Giulia.

    Mi piace

  9.  Ciao Rosie, su su, l'importante che tutto sia terminato per il meglio, però, ti prego, fai attenzione ok? Bacio 
    P.S sto tornando alla normalità, dopo tanta crisi…ribacio Annamaria

    Mi piace

  10. Giulia: è vero, infatti non mi dispiace per niente rinunciare, forse le cose che mi mancano di più sono un bel cappuccino o il latte con i biscotti, e un bel bicchierone di Coca Cola (al massimo ne bevo qualche sorso!)

    Stef:sono  rock anche nei malesseri, grande, grazie!!!!!!!!!!!!!!

    Annamariam: sono tanto contenta per te, è un piacere sapere che le cose vanno meglio! Un abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...