Pubblicato in: cancro, cancro allo stomaco, facebook

Ho aperto gli occhi

Ho sempre pensato che essermi ammalata di cancro mi abbia aperto la mente verso situazioni e persone che fino a prima avevo piuttosto ignorato.

O meglio, come tutti, sapevo che c’erano persone che avevano il cancro, alcuni non ce la facevano, altri guarivano. Ma era un mondo che mi sfiorava e basta. Per il resto pensavo alla mia vita, ai concerti, al lavoro e al tran tran quotidiano.

Forse qualche volta avevo pure pensato di fare volontariato, ma era rimasta solo un’idea, perché del resto, anche in questo caso, come tutti avevo poco tempo.

Poi, quando mi sono ammalata e ho visto per la prima volta da vicino un reparto oncologico, con le persone che facevano chemioterapia e che stavano male (c’ero anche io, ovviamente, ma ho sempre amato osservare molto ciò che mi circonda) perché avevano (e avevo anche io) quella malattia di cui fa paura pronunciare il nome, qualcosa è cambiato profondamente in me.

Ho iniziato a provare un bisogno fortissimo di aiutare le persone, di fare quello che potevo per rendermi utile. Quando facevo la chemio, immaginavo di tornare in ospedale negli altri giorni per parlare con gli altri ammalati.
In realtà poi non l’ho mai fatto, primo perché ero stanchissima e poco in forma per la chemio, e secondo perché per fare questo tipo di volontariato bisogna fare dei corsi, non ci si può improvvisare.

Visti i miei problemi quotidiani di stanchezza, benessere/malessere/sonno a seconda degli orari e dei pasti, ecc, ho preferito optare per quello che definirei forse, in maniera perfino “pomposa”, volontariato via web.
Che poi in fondo è quello che cerchiamo di fare con Oltreilcancro.it. Parlarne (o meglio scriverne) per potere anche fornire un vissuto che possa aiutare.

Ho sempre cercato di dare informazioni fin dove potevo su quello che è la mia esperienza con il cancro allo stomaco e di creare un riferimento con il gruppo su Facebook per chi si trova a vivere questa patologia. 

Così mi sono trovata a condividere le emozioni delle persone che ho conosciuto in questo modo e a preoccuparmi per loro. (Ad esempio, in questo momento i miei pensieri sono, tra gli altri, per un amico che sta passando un momento difficile, e per chi gli sta accanto).

Posso veramente dire che il cancro mi ha aperto gli occhi nei confronti degli altri, e di questo sono molto contenta perché grazie alla malattia sono riuscita a superare quella forma di egoismo superficiale che in fondo prima avevo e di cui nemmeno mi accorgevo…

Annunci

17 pensieri riguardo “Ho aperto gli occhi

  1. E' quando ci si imbatte nelle varie situazioni che si diventa "attori" … è così … non è egoismo altrimenti dopo ti saresti tenuta lontana dagli altri … è che, forse, eri in un "altro universo" parallelo che correva e scorreva.

    Mi piace

  2. Sai è bello vedere che nonostante si parli di una malattia devastante come il cancro tu riesca a vedere in maniera così lucida il lato positivo dell'averla vissuta.. Non posso che ribadire quello che ti ho scritto poco tempo fa 🙂

    Riguardo alla domanda che mi hai fatto sul mio blog ora per fortuna tutto si è risolto, ho avuto una lite abbastanza pesante con Fidanzato nel weekend, uno di quei litigi che ti lasciano qualche strascico, ma sono fiduciosa che l'amore curerà le ferite, voglio crederci 🙂 

    Mi piace

  3. Io credo che t sia una persona piena di energia e soprattutto sarai sicuramente un punto di riferimento per le persone che ti stanno vicino.
    Tutti noi dovremmo vivere pienamente consapevoli che tutto avrà fine e spesso rimuoviamo questa idea, pensando in maniera egoistica, pensando che per sopravvivere basti coltivare il proprio giardino…per sopravvivere forse si, ma per VIVERE no. Brava!

    Mi piace

  4. Si, ci ha aperto gli occhi. Ma non è che stavamo bene anche con gli occhi chiusi!!??
    Il banner mi è venuto incollato in fondo alla pagina, quindi non si vede. Comunque grazie e buona Pasqua.

    Mi piace

  5. Cris passami un kleenex………

    Capisco e le tue sensazioni sono talmente profonde che viene difficile aggiungere una parola.

    Sei una bella persona e con parecchi bagagli sulle spalle.
    La mia impressione però, è che tu saresti stata speciale ugualmente.

    Bacio
    4 p

    Mi piace

  6. Solitamente: sì, ero nel mio guscio bello, tranquillo e comodo. Ma sono contenta di essere riuscita a vedere al di là. Mi sento meglio con me stessa…

    Minerva99: grazie, e la rosa è stupenda!!!!!!!!!!!

    Ziacris: addirittura, dai…

    LadySmith: grazie di nuovo per i tuoi pensieri. Allora capisco perché eri triste, una litigata così non fa mai bene, speriamo che l'amore vinca su tutto!!!

    Perdix: grazie, sei un tesoro. Ogni tanto fammi sapere…

    Egle: grazie, penso che sia molto più bello far fiorire anche i giardini degli altri! 

    Innoallavita: per quel che mi riguarda con gli occhi aperti sto bene…
    Mi dispiace per il banner, forse c'è qualche tag aperto…

    4P: Grazie di cuore, sei sempre carina. Però tu e Cris siete due belle compagne di merende, mi piacerebbe vedervi insieme… 

    Mi piace

  7. posso raccontarti una storia?
    si..posso..lo so che me lo permetti…….

    Quando mia moglie entrò per la prima volta in un reparto oncologico……avevo paura..
    Mi dicevo tra me e me.."chissa che facce di sofferenza"…..

    poi …vedevo persone serene……..
    adulte, giovani, anziane (l'età in genere in un ospedale conta poco)…..
    con problemi gravi…..
    ma più serene di me…

    una sera..sfuggendo la "sorveglianza" dell'ospedale…..entro nel reparto…e sai cosa vedo?

    stavano facendo..ridendo a squarciagola…una sfilata di parrucche……

    Non dimenticherò mai quei giorni……..

    Veramente il cancro apre gli occhi….
    dall'egoismo……dalla superficialità….
    Grazie Rosie

    e….buona Pasqua
    A

    Mi piace

  8. E' proprio vero.
    E non finirò mai di ringraziarti e dirti quanto sia stato importante per me trovarti. A giorni rispondo alla mail.
    A presto.
    Serene festività.
    Graziano

    Mi piace

  9. sottolestelledeljazz: certo che qui puoi raccontare quello che vuoi…bellissimo questo aneddoto, veramente si scopre un mondo incredibile…
    Buona Pasqua a te!!

    Graziano: sono tanto ma tanto contenta di aver potuto esserti d'aiuto…
    Buona Pasqua a te e tutta la tua famiglia!

    Egle: ma che pensiero bellissimo!!!

    Mi piace

  10. Avevi già dentro una sensibilità diversa … altrimenti forse la malattia avrebbe aumentato a livello esponeziale l'egoismo.
    Io credo che accada così: di fronte alle esperienze e alle mazzate che la vita ci riserva reagiamo con la dotazione che abbiamo già dentro da qualche parte, e che magari ignoravamo di possedere.
    Sei una persona speciale, sicuramente lo eri anche "prima".
    Un abbraccio

    Mi piace

  11. Minerva99: che immagine stupenda hai postato, ma grazie!!!! Auguri anche a te in ritardissmo.

    Whatelse: ti ringrazio tanto, a dir la verità non mi sento molto speciale, quanto piuttosto me stessa Rosie. Se poi è una cosa che viene apprezzata, meglio così…

    Giorgia: ti ringrazio tanto, a volte è difficile esprimere bene tutto quello che si ha dentro, ci ho provato con questo post…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...