Pubblicato in: cancer bloggers, cancro, cancro allo stomaco, la vita dopo, lavoro

La mia giornata in due parti

Stavo riflettendo su come spesso mi capiti di sentire di avere una specie di vita divisa in due. La mattina sono in ufficio, presa dalle tante cose da fare, e mentre rispondo al telefono e alle email, mi sento una persona normalissima che fa una vita normalissima, e che parla di argomenti assolutamente ordinari.

Poi arrivo a casa e rallento i ritmi, pranzo e poi dormo un'oretta o anche meno, giusto il tempo per riposare e riprendermi.

E poi dedico un po' di tempo a internet, a leggere e commentare i blog delle amiche cancer bloggers, a scrivere ogni tanto sul forum, e sul gruppo sul tumore allo stomaco.
A rispondere a qualche email e ad andare su Oltreilcancro.

Si può dire che al pomeriggio scavalco la linea di confine e  ritorno a quella parte della mia vita che mi ha portata a contatto con la malattia, vivendola in prima persona e portandomi a conoscere la parte più profonda di me, e a conoscere tante persone alle quali tengo tantissimo e delle quali ormai non potrei più fare a meno.

E in questa seconda parte della mia giornata sono libera di commuovermi per qualcosa che leggo, di scrivere per cercare di condividere la mia esperienza con qualcuno, di vivere insomma le emozioni che durante la mattinata tengo un po' chiuse dentro di me.

Forse la parte del pomeriggio è quella più vera ed anche quella a cui sono più affezionata.
Forse è la parte che riesce a dare di più un senso positivo alla malattia vissuta (e fortunatamente, almeno finora, superata).

Annunci

8 pensieri riguardo “La mia giornata in due parti

  1. Rosie,
    la verità è che noi cancer-bloggers abbiamo una seconda vita.
    Come Paperino / Paperinik
    Come Bart Simpson / Bartman
    Come Pippo / Superpippo
    Secondo me avremmo bisogno di un costume…con tanto di mantello!
    Scherzi a parte, condivido in pieno…anche io sono affezionata a questa seconda metà della mia vita, perchè è la metà che mi fa umana…

     

    Mi piace

  2. Questo post non lo posso commentare, ma ti dedico una canzone, fai finta che sono io a cantarla: "Siiiii questo amore splendido è la cosa più preziosa che possa esistereee, amooreeeee meraviglioso amooorrrr…..", didicato alla vita.
    Però, c'è sempre un però, la seconda parte della giornata non deve prenderti troppo la mano, sai come la penso.
    E aggiungo, pigrona, scrivi, scrivi, il libro prosegue??????
    Bacione
    Pastissa

    Mi piace

  3. Sono d'accordo con Romina: abbiamo una seconda vita e, nel mio caso, del tutto segreta… Ma è bellissimo immergersi in questa seconda vita che è poi la nostra rinascita. Un abbraccio forte… 
    Ps: ho ascoltato Anna, davvero brava, superlativa. Grazie per aver messo a disposizione l'audio.

    Mi piace

  4. Romina: che ridere, Paperino/Paperinik…ti immagini accorrere con le nostre tute con il sole e la O di Olteilcancro…che ridere, sarebbe buffo…

    4P: mi fai sempre sorridere. E hai ragione devo riprendere a scrivere, ma per una cosa o per l'altra sono quasi sempre fuori al pomeriggio, vediamo di ritrovare un po' il tempo, va… 

    Innoallavita: prego. Anche a me Anna è piaciuta molto, l'esempio di come si dovrebbero fare le interviste (con la sicurezza che io non riesco proprio ad avere…)

    Mi piace

  5. Sei giustificata.
    Mi fa piacerissimo che il pomeriggio tu sia fuori, osserva, goditi l'aria, odora i profumi, raccimola tutto, per poi scrivere comodamente su quel bel balcone, tutte le tue sensazioni.
    Baciobacio
    4 p  

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...