Pubblicato in: libri

Quando Hitler rubò il coniglio rosa di Judith Kerr

Ho letto questo libro per la prima volta tra gli 8 e i 10 anni. E mi ha colpita tantissimo. Poi negli anni l'ho riletto tante altre volte, apprezzando sempre qualche particolare in più.
E me lo sono anche ricomprata,in due edizioni diverse perché quella originale Bur degli anni 70 in mio possesso era ormai rovinata.
Il libro racconta la storia di due bambini, Anna e Max che sono ebrei e vivono a Berlino ai tempi dell'ascesa al potere di Adolf Hitler. La famiglia di Anna, con il padre giornalista, è in una situazione di rischio e la loro esistenza tranquilla viene segnata dalla prima fuga, in Svizzera. I bambini proveranno ad adattarsi alla nuova vita, faranno anche nuove amicizie, ma Anna avrà sempre il rimpianto per il Coniglio Rosa, il suo giocattolo preferito, lasciato nella casa di Berlino, e che non rivedrà mai più per colpa di Hitler.
Dopo il primo periodo vissuto in Svizzera, la famiglia dovrà spostarsi in Francia per ricominciare daccapo. Anna e Max andranno incontro ad un nuovo cambiamento della loro vita, il trasferimento in un Paese di lingua francese, la scuola da frequentare, gli esami da sostenere, con le difficoltà di chi è di madrelingua tedesca. E quando finalmente si saranno abituati al nuovo Paese, il destino li porterà a dover cambiare di nuovo, in una vita che ormai è da profughi, ma che Anna si chiede se possa valere come infanzia difficile. Perché il suo sogno è diventare scrittrice e avere avuto un'infanzia difficile sembra far parte delle biografie di molti scrittori famosi.
Per quanto siano dure e difficili le vicende che la famiglia di Anna si trova ad affrontare, il romanzo scorre lievemente con un linguaggio sereno  e  pacato, narrando le piccole e grandi difficoltà di Anna, che in fondo è una bambina come tutte, e si sofferma sui giochi amati, ma anche sulle tante esperienze dolorose di una vita in cui non c'è più nulla di sicuro se non la fuga ma sulla quale prevale la fortuna di essere ancora tutti insieme.
Diverso dal diario di Anna Frank che è molto più drammatico, questo libro, anche se scritto in un linguaggio semplice adatto ai bambini, è ottimo anche per un pubblico adulto, perché narra vicende di un periodo ben noto sul quale non bisogna mai smettere di riflettere, Se non lo avete mai letto, fatelo ora. Io penso che tra qualche anno lo rileggerò ancora, forse per la decima volta.
E lo metto di sicuro tra i miei libri preferiti dell'infanzia, assieme a "La pendola magica" di John Bellairs e "Vacanze all'isola dei gabbiani" di Astrid Lindgren.

Annunci

7 pensieri riguardo “Quando Hitler rubò il coniglio rosa di Judith Kerr

  1. Grazie per il suggerimento.
    Lo annoterò tra i miei prossimi acquisti.
    Per il momento ne ho in ballo due.
    Uno da finire, che pensavo di concludere a Zanelli, ma presa da troppe faccende faccenduole, non ci sono riuscita.
    Poi devo iniziare il libro che mi ha regalato mia nipote per il mio compleanno, ma mia madre se n'è appropriata subito, appena letta la recensione, lo sta finendo.
    Ciao carissima
    4 p
     

    Mi piace

  2. 4P: Oh buona lettura!!! E tra un po' forse se ne aggiungerà un altro alla coda di lettura (sono a buon punto! )
    Qual è il libro di cui si è appropriata tua madre? Sono curiosa!!!

    Wolkerina: sai che tra l'altro io nei periodi più brutti della malattia, chemio e quant'altro ho sempre letto molti libri per ragazzi, es. Harry Potter!

    Mi piace

  3. ecco, stavo giusto pensando a quali libri dedicarmi nei prossimi mesi, devono essere avvincenti e poco seriosi, direi che un pizzico di magia proprio non guasta

    Mi piace

  4. …un bellissimo libro che consiglio sempre ai miei *barbari* di 3^…

    …aggiungerei anche "Un sacchetto di biglie" di Joseph Joffo…stessa tematica…incredibile profondità…adatto a tutte le età…

    Un saluto
    La Prof

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...