Pubblicato in: anni 90, libri, ricordi

La ricerca impossibile

E’ da qualche tempo che sono alla ricerca di un libro che ho letto nel 1992, in periodo in cui facevo un corso a Milano.

Credo proprio che questa sarà una ricerca impossibile, perché mi ricordo poco del libro, se non che l’autrice fosse una donna, che era in edizione Bur, con la copertina gialla e blu e che raccontava di una donna il cui figlio si stava preparando per il Bar Mitzvah e si parlava anche dello Yom Kippur. Penso che sia normale che queste cose mi siano venute in mente oggi che è il giorno della memoria, visto che hanno a che fare con la cultura ebraica, ma sul libro la mia memoria latita molto.

Di certo c’è che il libro non era mio ma me lo avevano prestato…

Penserete, qual è la ragione per cercare un libro del quale si ricorda così poco? Forse è la nostalgia per il contesto in cui lo leggevo, nella metropolitana milanese quando tornavo dal corso, oppure quando andavo a fare le mie interminabili passeggiate a Milano. Una volta percorsi con il walkman da Viale Monza (fermata Villa San Giovanni fino a Piazza Duomo, per andare poi a fare 2 ore di volantinaggio in centro, ah che bei tempi, resistenza fisica quasi illimitata…) e poi mi riposavo nella metropolitana o su una panchina.

Chissà se un giorno per magia mi ricorderò di che libro si tratta, ovviamente poi mi metterò alla sua ricerca…

Se per caso avete suggerimenti o barlumi di ricordo su questo libro, sappiate che mi fareste felice!

Annunci

10 pensieri riguardo “La ricerca impossibile

  1. Da V.le Monza a P.zza Del Duomo, epperò che camminatrice ragazzi!!!!
    Stavo pensando al libro che stai cercando, non è che ne hanno fatto anche un film?????
    Ah stasera mi riguardo The Reader, te lo consiglio, a suo tempo a me era piaciuto, rivedere un film comunque è sempre un punto di domanda, dipende da un sacco di cose. Ciao carissima
    4p

    Mi piace

  2. Non saprei proprio. Sull’argomento qualche anno fa ho letto “la chiave di Sarah”, sta per uscire il film basato sul libro. Molto bella la prima parte ma poi boh… Dopo è come se l’autrice avesse cercato di allungarlo perdendosi un po’ per strada e ha perso colpi. Mi auguro che il film migliori questo problema!

    Mi piace

  3. purtroppo anch’io non posso essere d’aiuto, però ti segnalo che oggi con i corriere c’è anche il dvd “arrivederci ragazzi” di Luis malle, un film bellissimo che parla di antisemitismo, di guerra e soprattutto di amicizia.

    Mi piace

  4. Non conosco questo libro, comunque se ti interessa cosi’ tanto, continua a interessartene! Chi cerca trova…..dice un antico proverbio! Un abbraccio da AnnaRosa-Arcobaleno

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...