Pubblicato in: anna lisa, annastaccatolisa, cancer bloggers, compleanni, ricordi

16 marzo 1978

Il 16 marzo 1978 ero in classe. Frequentavo la scuola elementare. Ad un certo punto si sentì bussare con forza alla porta. Di solito bussavano così quando veniva la Direttrice o l’Ispettore, quindi restammo tutti a fissare la porta in attesa.

Invece era una bidella che chiamò fuori la maestra e rimasero a parlare per un po’, mentre alcuni in classe ne approfittavano per fare un po’ di casino.

La maestra rientrò in classe con una faccia seria e ci spiegò che era accaduto un fatto gravissimo: un politico italiano era stato rapito e la sua scorta era stata assassinata in maniera brutale. Ci disse di restare in silenzio e di dire una preghiera per quei poveretti che erano morti ammazzati sul lavoro.

Nella mia memoria di bambina quella vicenda rimase scolpita indelebilmente e ancora oggi ho un ricordo netto di quei momenti.

Quello stesso giorno nasceva Anna Lisa Russo. Se non fosse stato un giorno particolare non avrei di sicuro memoria di quella giornata, invece il fatto che sia una di quelle date che rappresentano un momento triste della storia italiana, me la fa rammentare molto bene.

Oggi il vuoto per la mancanza di Anna Lisa si fa sentire forte in tutti noi che seguivamo il suo blog, in tutti noi che l’abbiamo conosciuta.

Anche in questo giorno dobbiamo parlare dell’Associazione Annastaccatolisa e del fatto che in tre mesi sono stati abbondantemente superati i 10.000 euro raccolti… Allora forza, dobbiamo riuscire con un po’ d’impegno da parte di tutti ad arrivare a 20.000. Ce la faremo, ne sono certa!

Buon compleanno cara Anna Lisa!

Annunci

12 pensieri riguardo “16 marzo 1978

  1. Quel giorno, di anni ne avevo 12 e ricordo che mamma e papà erano in apprensione perchè mio fratello, 21enne, doveva ottenere il congedo dal servizio militare, ma si temeva che per questo grave episodio, venissero precettati anche i militari di leva, ma così non fu.

    L’impegno da parte di tutti, di tanti, ci sarà, ne sono sicura anche io. Il traguardo verrà raggiunto e superato.

    Buon compleanno, Apina, che ora “ronzi” serena tra gli Angeli!
    Grazie per questo post, cara Rosie

    Mi piace

  2. Già, anche io ricordo bene quel giorno, riferito al rapimento di Moro e all’uccisione degli agenti di scorta. Ero una bambina, ma in quel periodo respiravamo quel clima difficile anche dai banchi di scuola.
    Oggi però quell’episodio non l’ho affatto ricordato, perché non ho fatto altro che pensare ad Anna Lisa, che avrebbe dovuto festeggiare i suoi 34 anni. Che dolore, e che mancanza!

    Mi piace

    1. Infatti il pensiero anche per me è stato tutto il giorno dedicato ad Anna Lisa, e mi è venuto in mente il ricordo di quell’avvenimento storico proprio pensando alla giornata in cui è nata, una delle poche di cui ho un ricordo preciso, non essendo una di quelle giornate anonime tra tante. Ormai per noi il 16 marzo sarà solo e sempre il compleanno di Anna Lisa…

      Mi piace

  3. Ero più grandicella, ma ricordo bene quella notizia, ognuno diceva la sua sul perchè e che cosa rapresentasse all’interno di un discorso politico una cosa del genere, era un uomo scomodo all’interno del suo stesso partito.
    Preferisco ricordare la bontà e la bellezza di Anna Lisa, auguri cara apina ovunque tu sia sii sempre e per sempre felice.
    4p

    Mi piace

  4. Il mio facebook per tutto ieri mi ha ricordato che era il compleanno di un’amica e quello strillo sulla destra della pagina mi ha fatto male per tutto il giorno; solo ieri sera qualcuno mi ha ricordato che era il 34° anniversario di via Fani, ma non avevo riflettuto sulla coincidenza tra i due eventi, che strano! Ora pensare che Anna avesse scelto per nascere proprio quel giorno buio per tutti noi, un giorno di dolore e di sangue, mi fa sentire un’emozione fortissima, davvero sin dall’inizio è stata un raggio di luce e di gioia!

    Mi piace

    1. Cara Dany, come scrivevo anche prima, penso proprio che ormai questa giornata rimane nella nostra mente come il compleanno di Anna Lisa. Ho infatti voluto parlare del rapimento di Aldo Moro solo perché ho un ricordo vivo di quella giornata,la stessa della sua nascita, che riemerge tra tanti giorni di scuola tutti uguali.
      Un abbraccio

      Mi piace

  5. Ho studiato per bene il caso Moro ai tempi della scuola e sai qual’è la cosa che più mi amareggia ogni volta che ci penso? Che le persone che potevano salvarlo, i suoi compagni di partito, compagni di lavoro, persone con cui divideva la vita non hanno fatto nulla anzi… Il sospetto che non abbiano fatto nulla di proposito è ancora più amaro. Qualcosa di buono però quel giorno è accaduto, è nata Anna Lisa. Mi auguro davvero che la raccolta di fondi proceda bene e speriamo che si arrivi ai 20.000 velocemente!

    Mi piace

    1. Già, io mi ricordo i telegiornali dell’epoca, quando si pensava che gli altri politici avrebbero fatto chissà cosa per salvarlo e invece non è stato così.
      Lascia veramente un’amarezza, questa vicenda.

      Per Anna Lisa invece io confido che ci arriveremo prima del termine, a 20.000 euro!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...