Pubblicato in: cancro, invalidità

Il mio rapporto con l’Inps è davvero problematico!

Quello che mi sta accadendo con l’Inps è davvero una assurda telenovela…
Vi faccio un riassunto della puntata precedente:

eravamo rimasti un mese fa al giorno in cui sono andata alla sede di Roma a recuperare il mio verbale di invalidità mai arrivato, con la nuova percentuale del 50%, che come certamente si intuisce corrisponde in PIENO (???) a tutti i problemi che l’asportazione dello stomaco ha portato nella mia vita…  (Ah se me lo chiedete non sono ancora andata al patronato per informarmi sul ricorso, ma ci andrò presto, sono ancora nei tempi… ed è in cima alla mia lista delle cose da fare).

Ora, io prima avevo il 100% e, dato che in seguito alla malattia lavoro part time e il mio reddito è basso, avevo diritto anche alla misera pensione di invalidità. Con la nuova percentuale così irrisoria non ho più diritto a nulla.

Il fatto è che la cosa è retroattiva, perché in questi casi vale la data della visita, ovvero 13-05-2011. Ma voi pensate che l’Inps si sia accorta di questo?? NO.

Siccome non voglio avere un debito esorbitante con l’Inps e non dormire più la notte, e soprattutto siccome sono una persona ONESTA,  un mese fa ho trovato un’amica che è riuscita ad accompagnarmi all’Inps della città dove vivo, e sono andata a segnalare la cosa.

Ho portato una lettera scritta di mio pugno dove chiedo che mi vengano sospesi i pagamenti ai quali non ho più diritto non avendo più il 100%.

Lo sapete  cosa mi ha risposto l’impiegato, guardandomi con gli occhi sgranati? <<Ehm, sa la sua pratica non è ancora stata lavorata, adesso vediamo, comunque a noi il verbale è arrivato l’8 febbraio 2012.>>

Avrei voluto essere uno dei comici di Zelig, che so, Enrico Bertolino, per dirgli: “MA PENSA TE, CHE COINCIDENZA INCREDIBILE, vi è arrivato proprio il giorno in cui ero venuta a reclamarlo con il mio capo, ma quando si dice i casi della vita!!!!”

Ogni volta che esco dall’Inps mi trattengo a stento dal dire parolacce, e la cosa più bella è stata incrociare un signore che si dirigeva verso l’entrata con questa esclamazione, che mai fu più giusta: “Ma li mortacci loro…”. Volevo stringergli la mano!!!

Morale della favola: sulla mia pagina personale Inps adesso c’è questa nuova domanda di sospensione e c’è scritto: TRATTAZIONE IN PRIMA ISTANZA. Perché potrebbero anche rifiutarmela?

Ma è normale tutto ciò? Mi sa che devo riscrivere ai giornali!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! (Intanto per il momento non è cambiato nulla!!!)

(A proposito se qualcuno ha visto la mia legge 104 me lo dica, io sto per andare a Chi l’ha visto…)

Advertisements
Messo il tag:

13 pensieri riguardo “Il mio rapporto con l’Inps è davvero problematico!

  1. – Punto primo: non compendo tutto questo zelo nel precipitarTi a segnalare la riduzione della percentuale di invalidità, non nel nostro paese, dove le pensioni vengono erogate a falsi invalidi, che dopo la spesa, chiudono la carrozzella e la ripongono senza alcun problema nel baule della macchina, oppure al cieco che va a spasso in bicicletta o al figlio che ritira la pensione del babbo morto nella guerra del 15-18!!!!!
    – Punto secondo: visti, appunto, i tempi di “reazione” dell’INPS e affini, si sarebbero accorti “dell’indebito arricchimento” quando ormai l’istituto non esisterà più (e poco ci manca), perchè il pozzo si sta prosciugando, a furia di pagare pensioni d’oro e false….quindi nemmeno Te li avrebbero chiesti in restituzione.
    – Punto terzo: mai trattenersi dall’esternare i propri sentimenti…. e le relative parolacce, non solo quando esci dall’Inps, ma anche quando ci entri, o anche solo quando ci passi davanti: è dannoso per il sistema nervoso!!

    Battute e cretinerie a parte: la situazione è veramente paradossale e sì, fai assolutamente ricorso, scrivi e denuncia ovunque Tu possa farlo…ho visto casualmente sul tg5 (credo) una rubrica che si chiama “l’indignato speciale” , perchè non tentare? Per quello che può valere, ma è giusto che a queste nefandezze venga dato il giusto risalto, in senso negativo, ovviamente. E’ una vergogna!!

    Ti abbraccio con amicizia

    Mi piace

    1. Cara Rita,può sembrare infatti strano che io abbia fatto tutta questa corsa per far fermare i pagamenti, ma il motivo è semplice, non voglio spendere soldi che non sono miei, che un giorno, anche tra 100 anni mi chiederanno indietro, ma perché devo stare con questo pensiero? Non voglio e non è giusto…

      Però tutta questa odissea mi ha veramente logorata. Non vedo l’ora di uscirne definitivamente, sul serio!
      Un abbraccio grande grande.

      Mi piace

      1. no cara, non mi e’ sembrato strano che Tu abbia bloccato i pagamenti, infatti il mio era un commento molto ironico!!! ogni giorno scoprono un filibustiere che si appropria soldi di chi ne avrebbe veramente diritto e non e’ possibile che la cosa duri per anni e anni prima che qualcuno se ne accorga…..viceversa riconoscono a Te il 50%, senza contare l’iter per avere documenti e verbali ! Ma la tolleranza e la buona educazione hanno comunque un limite. ciao. rita

        Mi piace

  2. ma sono sempre più senza parole -.-‘
    Io continuo a tenere monitorata la mia domanda di maternità.. Ho presentato l’attestato di nascita e dovrebbero darmi 3 settimane in più causa nascita pre-termine ma ancora non vedo nessun progresso nella domanda e ho portato l’attestato già un po’ di tempo fa! Ho troppa paura che mi sbaglino i conteggi, dopotutto son 3 settimane in più preziose da passare con la piccola.. Vedremo, io continuo a tenere monitorato tutto, non si sa mai!

    Mi piace

  3. E’ inconcepibile la tua riduzione di invalidità.
    Quando non stai bene, perchè sei bassa di ferro e devi fare le tue “piccole flebo”, non conta il fatto che hai bisogno di assistenza a domicilio?????
    Che tempismo poi l’8 febbraio.
    Fai benissimo a rivolgerti ai giornali.
    Rosie cara non trattenerti sempre, ogni tanto varca quella soglia di buona sana e onesta educazione e sbotta.
    Un abbraccione e sempre al tuo fianco
    4p

    Mi piace

    1. Sai, carissima, delle volte rimpiango l’educazione troppo ferrea che mi è stata impartita, ogni tanto mi piacerebbe per davvero essere una di quelle donne che si mettono a sbraitare dove e quando serve, e che fanno venire giù anche i mega direttori. Io dovrò imparare prima o poi a cambiare il mio carattere…

      Mi piace

  4. Ogni volta che leggo una nuova “puntata” della tua odissea rimango più basita. Ma si può? Che poi sono pure capaci di richiederti i soldi tutti in una volta questi qua!!! Tieni duro Rosie, e fagli vedere di che pasta sei fatta!!!!

    Mi piace

    1. Quella è una delle mie preoccupazioni, l’altra è che continuando così dovrò chiedere una nuova invalidità per patologia causata dal rapporto con l’Inps che per me è diventato uno stress micidiale!!!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...