Pubblicato in: cancro, diario, felicità, filosofia di vita, guarire, la vita dopo, ricordi, riflessioni, viaggi

Sensazioni amplificate

Mi è capitato spesso nell’ultimo periodo di accorgermi sempre più di frequente di come in molte occasioni le mie sensazioni siano come amplificate.
Probabilmente deriva tutto dal dopo malattia, quando ci si rende conto che nonostante tutto la vita continua e la si apprezza molto più di prima.

Così mi capita di sentirmi molto felice se per caso riascolto una vecchia canzone che non ascoltavo da anni. Oppure se vedo degli amici, o incontro per caso una persona con la quale ho trascorso bei momenti. Può essere un bel libro oppure un momento di soddisfazione per qualcosa fatto bene, ad esempio un risotto.  I viaggi in auto quando arriva la sera, guardare il cielo scuro e ripensare ai viaggi che tante volte da piccola facevo su un treno di notte con la mia famiglia.

Le sensazioni di gratitudine di contentezza le avverto in modo molto più profondo di prima, ed è come se la mia mente facesse tesoro di ogni momento bello che vivo per poterlo ricordare anche dopo.

E questa è una cosa notevole perché siamo abituati alle giornate frenetiche dove si va sempre di corsa e non ci si ferma mai a dare retta alle proprie sensazioni.

Questo insegnamento del dopo malattia è una delle cose che aiutano a vedere i lati positivi di una cosa brutta come può essere il cancro.

Scritto con WordPress per Android

Annunci

10 pensieri riguardo “Sensazioni amplificate

  1. i lati positivi ci sono sempère, ma adesso si vedono meglio e sono aumentati.
    E il cancro, per esempio, per me ha significato amarmi di più e mi ha fatto conoscere tante persone splendide…come te, per esempio, come le altre ragazze di oltreilcancro, persone al di fuori del cancro che mi hanno dato tanto e che prima non avrei mai considerato.

    Mi piace

  2. La breve malattia di papà, un anno fa….l’aver “conosciuto” Voi, le Vostre storie……hanno rafforzato, in me, quelle sensazioni che hai descritto, …..con in più la capacità, che mi accorgo di acquisire sempre di più (spesso imponendomelo), di “ridimensionare” un “non problema”, di collocarlo al posto giusto, senza sottovalutarlo ma nemmeno farne un dramma se non ve è motivo..
    Grazie Rosie per questo bel post.

    Mi piace

    1. Grazie a te Rita. Pure io ci provo sempre a ridimensionare i problemi, solo che ogni tanto scappa anche a me di arrabbiarmi per delle cavolate, ma forse è normale, dopotutto siamo umani.
      Però sempre bene in vista ci deve stare la nuova consapevolezza di vita.

      Mi piace

  3. Questo post mi fa riflettere e sto pensando a quando viaggio in macchina per andare a Zanelli, dalle parti di Bettola, (insomma qui vicino) e bella rilassata sul sedile, ascoltando musica, mi ritrovo a guardare fuori dal finestrino ogni piccola cosa, osservando le nuvole non smetto di darle forma, ci sono momenti che il cielo acquista per me una sembianza d’orizzonte dove il mare con le sue isolette prende vita.
    Mi sento appagata dal bello che mi circonda, e ogni volta mi rendo conto che in ogni cosa c’è un significato, c’è vita ed è una grande occasione potervi partecipare.Bacio
    4p

    Mi piace

    1. E’ proprio così, quello che hai scritto tu lo condivido al 100%, in ogni cosa c’è un significato e, dove possibile, bisogna coglierne il bello,. Anche se purtroppo ci sono anche tante cose brutte…

      Mi piace

  4. hai scritto delle cose verissime, anche per me, per noi è cosí. mi dico sempre che se è vero che soffriamo molto dinpiù da quando ho il cancro, è anche vero che siamo anche molto più felici 🙂

    Mi piace

    1. Forse è proprio per le maggiori sofferenze, cara Wide, che invece i momenti di sereno sembrano proprio di uno di quei cieli blu, con qualche nuvoletta bianca qua e là bellissimi da guardare a testa in su…(Ti abbraccio, non potrei scordarmi un mega abbraccio!!!)

      Mi piace

  5. L’altra faccia della medaglia della malattia, per fortuna una faccia migliore di quella principale. Ed è decisamente un toccasana per la mente e per il cuore imparare a gioire delle piccole cose 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...