Pubblicato in: cascata delle Marmore, vagabondaggi

Quasi trekking alle Marmore

Ieri abbiamo approfittato della splendida e calda (ma no….??? 🙂 ) giornata e, con degli amici, siamo andati alla Cascata delle Marmore, che volevo vedere da tempo…

In auto siamo saliti fino al Belvedere Superiore (è possibile ammirare la cascata sia dal Belvedere Superiore, in cima alla montagna che dal Belvedere Inferiore, ovvero a valle).

Da lì abbiamo scelto uno dei sentieri per scendere (abbiamo scelto l’1, quello medio difficile, ma tanto eravamo in discesa) e abbiamo cominciato ad avventurarci giù per il percorso, fatto tutto a gradoni sterrati.

In alcuni punti ci si poteva fermare ad ammirare il panorama, e ad ascoltare il rumore dell’acqua scrosciante, che poteva aiutare nell’illusione di godersi il fresco (?).

Scendere per un lungo percorso (il dislivello è di 150 mt, per quasi un km di discesa) con il caldo era un tantino faticoso, ma io pensavo: che bello essere senza stomaco e poter fare ugualmente cose come questa, la vita è sempre piena di sorprese…e di soddisfazioni!

Ad un certo punto, siamo arrivati al Balcone degli Innamorati, ovvero un’apertura simile ad un balcone che permette di vedere la cascata e di prendersi anche un bel po’ di acqua. Infatti noi non siamo arrivati fino al balcone, ma abbiamo percorso solo il tunnel che conduce lì e che (oh gioia oh gaudio) aveva all’interno una temperatura freschissima!!!

Poi abbiamo proseguito nella nostra camminata, ed io ero veramente felice perché mi mancava tanto un giretto di questo tipo in questa estate un po’ a regime vacanziero ridotto.

Ad ora di pranzo inoltrata siamo arrivati ad un’area ristoro e ci siamo fermati a mangiare. Sotto gli ombrelloni il caldo era veramente insopportabile. E c’era tantissima gente…

Dalle 13 alle 15 la cascata viene chiusa. All’ora di riapertura eravamo ancora a valle e ci siamo goduti lo spettacolo del flusso d’acqua che aumenta sempre più e dello scroscio che diviene fortissimo. La cosa bella è stata che insieme all’acqua è arrivato anche un vento freschissimo e alla fine è stata dura decidere di andare via da lì… 😦

Al ritorno poi la sorpresa. All’ufficio informazioni abbiamo chiesto dove si prendesse la navetta che portava su, per tornare al Belvedere Superiore, e ci hanno detto che c’è solo in alcuni giorni e ieri non era tra quelli. L’unico modo per risalire era rifare il sentiero in salita (sulla cartina dice tempo stimato in salita 40 min).

Dovevate vedere le nostre espressioni, ed esclamazioni del tipo: “Che? Cosa? Ma chi, noi? Dove????? Ma che davvero??”.
Per fortuna un mio amico ha trovato un escamotage grandioso che ci ha permesso di tornare su senza lavorare di muscoli delle gambe ( 🙂 gioia!!!)

Nonostante questo oggi ho le gambe doloranti, specie i polpacci, ma sono estremamente felice per questa bella giornata di quasi trekking…

Annunci

10 pensieri riguardo “Quasi trekking alle Marmore

  1. Che foto stupende! Soprattutto la prima, con l’arcobaleno che fa cu cu!!! La cascata delle Marmore e’ stupefacente! Ti dolgono i polpacci, ma ne e’ valsa la pena! Un saluto da Arcobaleno

    Mi piace

  2. Carissima bentrovata!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Che spettacolo queste foto e pensare che corriamo tutti all’estero alla ricerca di posti magici e poi capita di cogliere tanta bellezza anche a casina nostra e quell’arcobaleno catturato con un clic è un colpaccio da maestra. Bella davvero.
    Un abbraccione
    4p

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...