Pubblicato in: diario, stanchezza

La porta magica che vorrei

L’altro giorno ho visto in tv un servizio su uno dei luoghi misteriosi che sono disseminati nella città di Roma, la Porta Magica di Piazza Vittorio. E’ un luogo dove sono stata diverse volte e mi sono sempre fermata a osservarla con interesse.

La Porta Magica

Per chi non l’avesse ben presente qui è spiegato di cosa si tratta:

http://www.daltramontoallalba.it/luoghi/portamagica.htm

Comunque questo post alla Porta Magica ruba solo il nome. Tanto per spiegare che sto vivendo un periodo particolare, pieno di stanchezza e apatia e che vorrei trovare anche io una porta magica da attraversare, per allontanarmi per un po’ da questa sensazione di affaticamento.

Mi è già capitato altre volte nella mia vita di arrivare a quei periodi di stanchezza in cui anche solo il pensare di fare alcune cose a casa, del tipo sistemare uno scaffale, mettere via dei vestiti, fotocopiare dei documenti e conservarli, telefonare per prendere degli appuntamenti, ecc mi risulta già una fatica di per sé e lascio perdere.

Ieri ho rifiutato un’offerta per un impegno legato ad attività di volontariato che in altri momenti avrei accettato con enorme entusiasmo. Adesso non me la sento… ma mi dispiace tanto aver detto di no!

Con l’aggiunta di problemini di salute, non gravi, ma noiosi, che mi trascino già da più di due mesi, avrei davvero bisogno di una porta magica che magari mi trasportasse in un prato verde meraviglioso… o davanti a un laghetto come questo:

Villa Borghese

Beh per ora la sogno e basta, chissà mai che un’uscita verso un momento tranquillo, fosse anche ritagliandomi del tempo da dedicare ogni giorno a qualcosa che mi piace, non la trovi presto…

Annunci

13 pensieri riguardo “La porta magica che vorrei

  1. Un abbraccio e.. sono certa che pian piano riuscirai a trovare quella forza che ti ha condotto fin qui. Troppo amore, troppo calore, troppa sensibilità attendono solo di risalire completamente in superficie

    Mi piace

  2. Il problemino di salute non grave, pero’ e’ piuttosto debilitante. Quindi anche se la “testa chiama”, il corpo non risponde come vorresti. Credo che la porta magica, quando meno te lo aspetterai, si aprira’. Tanta energia e voglia di fare, non si possono tenere chiuse per troppo tempo….

    Mi piace

  3. Riuscire a ritagliarsi ogni giorno un momento per fare qualcosa che piace è salutare ma a volte sembra quasi impossibile. Spero che passi presto questo momento, anche egoisticamente, perché sono in attesa di un tuo nuovo romanzo 😉

    Mi piace

    1. Grazie, c’è una nuova storia a cui mi sto dedicando, ma quando si sono scritte solo le prime pagine, ci vuole parecchio tempo, poi ce n’è anche un’altra scritta molti anni fa che vorrei comunque fare uscire come ebook…vediamo se riesco a far tutto, le esortazioni come la tua aiutano molto!!! 🙂

      Mi piace

  4. Temo purtroppo che sia inaccessibile in quanto inglobata all’interno di un parcheggio privato. Io sono curiosissima e vorrei tanto vederla. Ho una passione per i luoghi nascosti ed “irraggiungibili”.
    Un caro saluto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...