Pubblicato in: ebook, nick drake

Ancora su Nick Drake…

Domenica pomeriggio sono stata sul divano a leggere per tutto il pomeriggio con un plaid sulle gambe e un meraviglioso ebook sul kindle.

Ho letto tantissimi libri su Nick Drake nella mia vita, da Un’anima senza impronte di Luca Ferrari, alla biografia di Patrick Humphries, a Le provenienze dell’amore di Stefano Pistolini.

RasmussenMa Pink Moon – A story about Nick Drake di Gorm Henrik Rasmussen è forse quello che mi è piaciuto di più.

Scritto da un poeta di Copenaghen, Rasmussen appunto, e uscito inizialmente in lingua danese nel 1980, raccoglie varie testimonianze dei genitori di Nick e dei suoi amici.

Questo libro è stato scritto quando Nick Drake era ancora poco noto, era uscito da circa un anno il cofanetto dei vinili Fruit Tree con il booklet di Arthur Lubow e poi è stato integrato con aggiunte più recenti nella versione in inglese, che è uscita da qualche tempo e che è quella che ho letto io.

Il bello di questo libro è la sensazione di assistere da vicino alla vita di Nick Drake, di vivere con lui episodi che in altri libri sono riportati in maniera molto sintetica.

Il periodo trascorso ad Aix-en-Provence, il viaggio in Marocco con una stravagante compagnia, l’amicizia con alcune ragazze, l’infatuazione per Françoise Hardy, ogni cosa è raccontata in una maniera che fa immaginare di trovarsi accanto a Nick, di guardarlo vivere questi spezzoni della sua esistenza realmente da vicino.

Ma anche la descrizione della semplicità e disponibilità dei genitori di Nick, sempre pronti a mostrare ricordi e registrazioni del figlio a chi andava a trovarli in un pellegrinaggio sulle orme di Nick (e immagino che in quegli anni fossero ancora in pochi, rispetto a quelli che sarebbero venuti negli anni a venire) è particolarmente bella.

Mi sono così appassionata a questo ebook da leggerlo quasi tutto in un giorno, scoprendo ancora tante curiose coincidenze con il romanzo che ho voluto dedicargli, ovvero il Poeta in Nero (dai momenti vissuti ad Aix-en-Provence che quando scrissi il libro non sapevo avesse a che fare con la vera storia di Nick e lo scoprii solo qualche tempo dopo, all’ultimo capitolo del mio romanzo che ho voluto intitolare Sophie e proprio in questo ebook ho scoperto che quando Nick Drake morì lasciò una lettera per la sua amica Sophia  e qui ho sgranato gli occhi…)

Ho vissuto un pomeriggio lontana dal mondo, perché è così che Nick ti fa sentire, specie quando hai una tendenza all’isolamento, alla riflessione e alla solitudine…

E oggi ho scoperto che è stato pubblicato un cd che contiene le canzoni di Molly Drake, la madre di Nick che era amante della musica e di un certo tipo di brani:

http://www.alimentation.cc/nick_drake/cds/molly-drake.html

http://www.guardian.co.uk/music/2013/mar/22/nick-drake-mother-molly

Immagino che (se fosse ancora viva) ne sarebbe stata felice e si sarebbe emozionata…

Annunci

2 pensieri riguardo “Ancora su Nick Drake…

  1. Prima o poi mi deciderò ad approfondire un po’ la conoscenza di questo artista. Le varie sfumature del folk intimista mi hanno sempre preso molto. Ad esempio vado matto per i Fleet Foxes.
    Non scrivo più spesso, e forse è anche un segno di una normalità ritrovata, però ti leggo e nonostante tutto saperti serena rende le mie giornate più serene 🙂
    Graziano

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...