Pubblicato in: cancro allo stomaco, conseguenze gastrectomia totale, vivere senza stomaco

Ci si abitua a tutto…

Ieri riflettevo sul fatto che da 9 anni e mezzo – cioè da quando vivo senza stomaco –  non sono più libera di fare quello che voglio dopo i pasti. Sono sempre costretta (ma anche abituata, cosa che psicologicamente influisce) a mettermi, subito dopo aver mangiato, a riposare sul divano o sul letto, in posizione semi-sdraiata e spesso ad addormentarmi.
Certo a volte mi è capitato di essere in giro e di non poterlo fare, quindi ho continuato a camminare o a stare seduta su una sedia, ma sentendomi come se avessi una borsa della spesa pesante, inglobata nel mio addome. E a combattere con una sonnolenza a volte ingestibile.
E’ vero che io in realtà a pranzo e a cena faccio pasti praticamente normali e la regola del mangiare poco e spesso non fa molto per me. Almeno in parte, ovvero mangio spesso, ma non sempre poco…
Però in alcuni momenti penso a come ero prima, mangiavo a pranzo, poi mi alzavo, mi preparavo, e spesso ero già in strada per andare a prendere il pullman per Roma, a seconda dei miei impegni. Oppure ero in ufficio e lavoravo tranquilla anche il pomeriggio.
Ora io e F. abbiamo dovuto adattare la nostra vita a queste esigenze. Così se c’è da uscire, sappiamo che potremo farlo dopo le 16. Se vogliamo uscire la sera, sappiamo che almeno almeno dobbiamo far passare un’ora dopo la cena. Il tempo che la mia pancia cominci a sgonfiarsi.
Inoltre devo sempre mettere in conto la crisi ipoglicemica da sindrome di dumping che spesso, a seconda di quello che ho mangiato, arriva verso le 15,30 oppure nel cuore della notte.
Raccontandole così sembrano tutte cose superabili, con un po’ di organizzazione, e infatti lo sono, ma in realtà queste difficoltà hanno cambiato parecchio la mia vita, costringendomi tra le altre cose, a preferire un lavoro part time anche per poter riposare dopo pranzo e limitare la stanchezza.
Cambiare le proprie abitudini di vita a 35 anni quando ancora si potrebbero e vorrebbero fare tante cose è stata un po’ dura, e ha richiesto sforzi anche di adattamento mentale ed emotivo. Dopo tutti questi anni ormai per me questo modo di vivere è diventato la normalità. Una normalità un po’ anomala, ma sempre “normale”.
Perché, come ho scritto nel titolo, ci si abitua a tutto, l’importante è poter avere la possibilità di guardare oltre l’orizzonte e sapere di essere vivi e senza riprese di malattia…

Annunci

8 pensieri riguardo “Ci si abitua a tutto…

  1. “una normalità un pò anomala” ? Ma dove la prendi tutta questa forza? Ma quanto hai da insegnare a tutti quei mentecatti che si lagnano per un nonnulla? E’ impressionante la tua lucidità … Ti leggo sempre volentieri. Baci simonetta

    Mi piace

  2. Le ultime due righe sono proprio il sunto della grande capacità di elaborazione che hai, mia cara amica. La normalità, che ti ha costretto ad una quotidianità nuova, è un costo alto ed ingiusto. Però tu con sensibilità e intelligenza hai saputo tramutare “l’anomalia” in normalità.
    Ci si abitua a tutto, hai proprio ragione, ognuno ha il suo gran da fare in questo senso.
    Ti abbraccio
    io commossa. 4p

    Mi piace

  3. Ci si abitua, a tutto, vero….anche se l’adattamento richiede comunque notevole sforzo, talvolta solo mentale, spesso anche fisico.
    Un’analisi lucida e molto razionale, nella quale io leggo sempre un messaggio di speranza, contenuto nella frase introduttiva:”….9 anni e mezzo…..” Non facili, forse, ma Tu hai saputo anche (e lo stai facendo tutt’ora) tirare fuori il meglio.
    Avanti così, Rosie…stai andando alla grande…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...