Pubblicato in: felicità, Naif wedding, viaggi

Ritorno a casa (un racconto caotico)

Il nostro viaggio a Parigi è terminato già da qualche giorno. Siamo tornati con tante belle emozioni (anche un po’ con le gambe rotte per le grandi camminate) e naturalmente con tante foto per ricordare questi giorni.
Dato che ero già stata a Parigi nel 1996, questa volta abbiamo deciso di fare un giro un po’ come ci veniva, cercando di vedere alcune cose e tralasciandone altre. In partenza abbiamo deciso di tralasciare i musei, e alla fine abbiamo fatto bene, c’erano file enormi come se fosse stato pieno agosto! Ecco il racconto un po’ caotico, di queste bellissime giornate. In molti casi basta lasciar parlare le foto… 🙂

Il nostro albergo era vicino al cimetière du Montparnasse, ed essendo io amante di certe suggestioni gotiche, diciamo che non mi sono lamentata affatto di questo, e anzi ho approfittato subito per andare a vedere la tomba di Charles Baudelaire!

DSC_0169

baudelaire

Di sera andavamo in giro nella zona di Gaité, nella Rive Gauche, che è molto particolare, soprattutto per cenare.
È stato un viaggio con pranzi e cene quasi sempre nei ristoranti italiani, per i miei problemi di alimentazione non ho potuto sperimentare granché, anche le crepes che avevo mangiato nel 1996 stavolta le ho ignorate. Ma alla fine non posso proprio lamentarmi, mangio davvero quasi tutto!

Il 4 ottobre, sabato, a Parigi c’era anche la notte bianca (ma anche un freddo tremendo… 🙂 ) e dopo un bellissimo incontro con Sissi, la blogger di Sissitogo, siamo entrati in una chiesa di St.Paul dove c’era una stranissima installazione audio/video, una spirale e un globo che giravano con una vibrazione sonora che arrivava dritta al cuore. Esperienza davvero particolare.

DSC_0331

Per tante cose è stato davvero un viaggio suggestivo anche se con il cielo quasi sempre nuvoloso. Ma basta essere a Parigi per sentirsi in un luogo magico, anche se il cielo è scuro. Ad esempio, questa foto di Notre-Dame mi fa subito venire in mente la musica dei Dead Can Dance!

DSC_0352

Questa invece mi ricorda un castello giocattolo che avevo visto a casa di qualche bambino, quando ero piccola:

DSC_0392

Questo è un bellissimo scorcio della città e dei suoi tanti ponti:

DSC_0430

Poi ci sono i bellissimi giardini delle Tuileries, con il Musée d’Orsay sullo sfondo:

DSC_0436

Parigi ancora vista da un ponte importante, quello di Alexandre III:

DSC_0481

Ma l’ultimo giorno c’è stato anche un giro per shopping, beh diciamo più guardare che comprare, visti i prezzi non propriamente economici:

DSC_0499

E in mezzo a questa baraonda di strade, di lunghe passeggiate, di su e giù per la metro, momenti in cui uscire dall’albergo e tornare in giro è stato davvero faticoso, ma si faceva più con la forza di volontà che con le forze effettive, l’ultima mattina ce ne siamo andati salutando la Rive Gauche con davvero tanto magone…

DSC_0504

 

DSC_0508~2

 

Il viaggio a Parigi è stato davvero il coronamento del bellissimo sogno vissuto in queste ultime settimane! E sono ancora felice per questo.

Annunci

2 pensieri riguardo “Ritorno a casa (un racconto caotico)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...