Pubblicato in: addii, cancro, dolore, famiglia, lutto

Come un palloncino

Come un palloncino volato in cielo, sabato all’ora di pranzo la mia mamma ha lasciato questo mondo.
Dopo tre mesi di lunga sofferenza, finalmente il suo viso ha assunto un’espressione serena.
Adesso per noi non ci saranno più:
– il salotto trasformato in una farmacia/ infermeria
– il fentanyl, la morfina, il midazolam
– le siringhe da 5, 10 ml, quelle per le iniezioni sotto cute, quelle per il lavaggio catetere
– le notti al telefono con i medici dell’ hospice, sempre gentili e abbiamo imparato a togliere un catetere bloccato all’ 1 di notte
– gli antiemorragici, i farmaci per le crisi respiratorie, le bombole di ossigeno
– le schede compilate dal personale dell’assistenza domiciliare e quell’indice di Karnofky ormai a 10, sentenza ineluttabile
– i cambi e l’igiene personale, fonte di strazio per noi, quando ormai un corpo prova dolore ovunque
– i turni di notte tra noi, le rotazioni di orario per verificare sempre che il respiro non si fosse fermato
– i 5 (quasi 6) giorni di cachessia terminale senza più mangiare in uno stato incosciente

Adesso tutto questo non ci sarà più, ma soprattutto non ci sarà più lei.
E io, dopo tanto dolore, la immagino volare in cielo come un palloncino, leggero e colorato, finalmente libera.
Ciao mamma.
image

Annunci

20 pensieri riguardo “Come un palloncino

  1. Quanto dolore avete patito tutti quanti. Ma adesso lei è libera , ti auguro di trovare al piu’ presto serenità Non so chi l’ha detto ma è una frase che mi piace : “e il tuo sorriso sarà la sua pace”. Barbara.

    Mi piace

  2. Finite le sofferenze che nulla avevano di umano, per Lei che le pativa direttamente, per Voi, di riflesso.
    Ti rimarrà sicuramente quel Suo ultimo accenno di sorriso, che ha voluto lasciarVi, come messaggio ben preciso…..
    Un abbraccio

    Liked by 1 persona

  3. Ho acceso adesso il pc dopo tanti giorni.
    Sapevo di queste ultime giornate, me lo avevi raccontato……
    E’ triste e non si è mai preparati a sufficienza, ogni pensiero razionale e necessario per il bene di che non c’è più…..rimane sempre inconsolabile.
    Una mamma da tanto e lascia un vuoto immenso quando ci lascia.
    C’è qualcuno che ha scritto una frase “il tuo sorriso sarà la sua pace” sono parole stupende meravigliose.
    Sono certa che sarà così, sei stata una figlia meravigliosa.
    Ti abbraccio forte forte.
    4p

    Mi piace

  4. Ciao sono capitata per caso sul tuo blog e scusami se mi permetto di commentare un fatto così personale ma trovo l’immagine del palloncino molto bella per descrivere un evento così terribile..solo chi ci passa capisce quanto dolore si prova sia nel vedere la propria mamma soffrire e non poterla aiutare sia nel lasciarla andare ed essere contenti nella disperazione che quel dolore sia finito ed ora potrá essere libera in aria…un abbraccio e condoglianze

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...