Pubblicato in: compleanni, diario

E sono 47

person-woman-apple-hotel

E oggi sono 47. In dodici anni di blog, ho raccontato il mio compleanno in tanti modi, ma sempre dietro di me faceva capolino l’onnipresente fantasma del cancro.
Tante volte ho parlato della sensazione di avere avuto la vita spezzata e di come poi me la sono ripresa piano piano.

E in questi anni sono cresciuta, la 35enne che ha aperto questo blog è diventata una donna di 47 anni, con tanti pensieri in più,  dovuti allo scorrere degli anni e all’inevitabile maturazione. I pensieri sono ormai riflessioni profonde, sulle cose che ho sbagliato e non rifarei, ma anche sulle attitudini e passioni che ho ancora voglia di esprimere in qualche modo.

Il giorno del compleanno è un buon giorno per cominciare a incamminarsi verso un nuovo percorso, decidendo di scegliere un nuovo sentiero che vada verso obiettivi nuovi e in parte diversi da quelli di prima.

In dodici anni si sono avvicendate tante stagioni, Sono morti dei medici che mi hanno curata. Ho perso mia madre. Sono nati bambini agli amici,  sono successi tanti eventi nel mondo, e nel perimetro circoscritto della nostra vita personale.

Ora è tempo di gettare via il rifugio/carnefice che diviene la malattia quando comincia a ossessionare i pensieri. Ora è veramente il momento di cominciare a pensare ad altro. E questi 47 anni di oggi li considero tutti come perle preziose, non ne restituirei indietro nessuno, perché ognuno di essi mi ha insegnato qualcosa.

Annunci

10 pensieri riguardo “E sono 47

  1. La vita è fatta anche di altre cose, senza togliere nulla al passato, che rimarrà indelebile dentro di te, ma bisogna trovare il coraggio e la voglia di metterlo in un angolo, a prendere polvere, a coprirsi di ragnatele che il tempo che passerai pensando al altro, depositerà sopra a quello che dovrà diventare un ricordo, lontano nel tempo, sempre più lontano. Auguri Rosie di tutto cuore, da me, dal Ferrari, dalla Tata, da LaFiglia e da Compagno

    Mi piace

  2. Che bello il post di ziacris1. Condivido.
    Io voglio ancora leggerti finchè avrai voglia di scrivere, mia cara. Per ora ti abbraccio virtualmente, ci separano circa 800 km, augurandoti Buon Compleanno.
    Il 5 giugno verrò a Roma per il Linforaduno al Pantheon e mi piacerebbe molto abbracciarti di persona.
    Speriamo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...