Pubblicato in: diario, watching the world

Il mare quasi come la vita

In questi giorni di ponte estivo o quasi, il mio intento era quello di godermi un po’ di sole e di assaporare un po’ di aria di mare.
E così ho fatto, anche se in due giorni il clima è cambiato completamente e così ho vissuto due giornate al mare, l’una completamente diversa dall’altra.

Da una giornata di cielo grigio e scuro a una di sole splendido e di clima estivo, il passo è stato breve. Mi è sembrata quasi una metafora della vita.
Possiamo attraversare periodi bui, tempestosi e pieni di grigio, sforzandoci di fare fronte alle difficoltà, resistendo anche alle onde più burrascose.

Jpeg

Ma nella mente dobbiamo sempre avere ben presente il fatto che dopo il grigio, il sole torna sempre, sempre…

at sea

Annunci

6 pensieri riguardo “Il mare quasi come la vita

  1. Il tuo mare si è manifestato con dei cavalloni altissimi, non poco burrascoso.
    Toccato il fondo sei riemersa, naufragata di nuovo alla vita con a fianco un grande Venerdì.
    Leggendo il libro ho apprezzato ancora di più il tuo Venerdì (Fred).

    Ho letto il libro in due pomeriggi come ti ho accennato.
    L’idea di affiancare il racconto a un pensiero che sintetizza l’esperienza di quel momento è azzecatissima.
    Hai saputo portarmi mano manina insieme a te, tanto che in alcuni momenti pensavo di abbracciarti.
    Quando spieghi nel pensiero 18, di non aver mai pensato di diventare un giorno così magra (nel tuo caso) e di perdere così bruscamente quello che si ha di più caro, la percezione positiva della propria immagine all’esterno, ho ricordato il tuo viso, in quella trasmissione televisiva dove avevano messo alle pareti delle foto giganti di alcune ragazze dei blog.
    Mi sembravi un uccellino sperso, ti ho voluto subito bene.
    E che dire della musica, grande compagna e grande amore della tua vita (Fred compreso eh), da lei fluisce la tua serenità che ti mette in pace col mondo.
    Quando sono in momenti un po’ particolari, anche per me la musica è un bene assoluto.
    La musica secondo me, sa mettere in armonia corpo e mente.
    In questo momento sto ascoltando Chants, voices of indians, e mi fa un gran bene.
    Bellissima la deviazione di percorso voluta da Fred.
    Che bell’incontro. Queste son soddisfazioni vero???!!!!!
    Hai fatto tantissimo per la sensibilizzazione del come si può vivere senza stomaco, grande e unica pioniera in mezzo a molte difficoltà tue personali, fisiche e non.
    Posso solo immaginare l’enorme difficoltà di adattamento del vivere senza stomaco.
    Non tralasciando niente del dolore del “prima”, poi l’operazione e la cura ancora peggiore per come tu racconti, ma penso che questo tipo di cancro lasci una responsabilità quotidiana e soggettiva.
    Aver voglia di un gelato la mattina e…… rinunciare, un pandoro dopo cena a Natale e …….rinunciare,
    uscire subito dopo aver pranzato e fare una passeggiata senza peso e con le stesse forze di prima e……..
    rinunciare.
    Sembra niente a confronto del non vivere più, ma penso che ci voglia tanto coraggio, tanta forza di volontà, tanto amore, determinazione e tanta intelligenza per sopperire alle rinunce che questo cancro obbliga a fare.

    Complimenti per il libro, scritto bene sei veramente una gran bella persona e un brava scrittrice.
    Mi auguro lo leggano in tanti.
    Ciao 4p

    Mi piace

    1. Come sempre il tuo commento e la tua analisi del mio libro mi fa venire la pelle d’oca perché riesci a capirmi sempre nel profondo. Grazie di cuore, e cgrazie del tuo supporto che non mi è mai mancato nel tempo. E credimi è importante.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...