Pubblicato in: diario, watching the world

Cinque istantanee

Se dovessi riassumere cinque elementi molto importanti nella mia vita sin da quando ero molto giovane (tralasciando per un momento i sentimenti che sono comunque un elemento fondamentale per me), potrei raccoglierli in cinque immagini significative.

Cinque passioni che mi sorreggono e mi tengono su anche nei momenti in cui vengo attraversata da pensieri non propriamente sereni. Cinque passioni che hanno contribuito a costruire la mia vita come è adesso.

1) I viaggi in treno. Chi legge questo blog da tanto lo sa bene, ho passato moltissimi anni sin da quando ero piccola a fare in treno la tratta Roma-Milano. E ogni viaggio era un’avventura. Mi sedevo, mettevo le cuffie e schiacciato il tasto Play nel walkman. Il mondo fuori cominciava a scorrere davanti ai miei occhi e mi sentivo viva come non mai. Spesso ascoltavo Dancing To Restore An Eclipsed Moon dei Red Temple Spirits oppure Ferment dei Catherine Wheel, specialmente Indigo is Blue, oppure ancora Ullyses dei Dead Can Dance. E il mondo sembrava diverso quando il treno partiva.

In treno2) Poi ci sono stati i tanti concerti e gli anni dei festival. L’emozione di vivere qualcosa di irripetibile. Specialmente quando si arrivava in Inghilterra per i Festival che duravano tre giorni. Seduti a mangiare tra la gente, il caldo e il sole che bruciava il naso e il freddo invernale solo dopo qualche ora, al tramonto. Le bancarelle, gli smart drinks, le magliette e i cappelli da jolly. I gruppi, così tanti, che non sapevi mai quali vedere per non perdere gli altri in contemporanea. Le Signin’ Tents e i Doctor Martens ma anche i braccialetti colorati che sostituivano i biglietti, dopo l’ingresso. Ecco questi festival sono stata proprio felice di averli vissuti e se ancora ci ripenso dopo oltre venti anni, vuol dire che mi hanno lasciato tanto dentro

Concerto

3) Terza, la passione della vita, la scrittura che mi ha sempre accompagnata. Il rifugio dei pensieri ma anche lo strumento che meglio mi permette di esprimermi, con questo blog ma anche con i romanzi che ho scritto. Ripenso a come li ho scritti, Mornington Crescent a penna su un quadernino, in piedi alle fermate degli autobus. Figlie del male quasi sempre in treno, Viola e Nero al PC con The Silver Tree di Lisa Gerrard in loop, e sono felice di avere questa passione da coltivare e amare.
Non c’è niente di più emozionante di sedersi alla tastiera e di non sapere dove l’intreccio di idee porterà.

writing

4) I libri. Quanti ne ho letti in questi anni e quanta forza mi hanno dato.
I libri di Harry Potter mi sono stati di sostegno quando facevo la chemioterapia e volevo spostare i miei pensieri verso qualcos’altro. E poi quello strano rituale che mi ero inventata, per cui ogni libro che compravo serviva ad allungarmi la vita. Non sarei potuta morire se prima non avessi finito di leggere tutti i libri che avevo. Un’idea che mi ero creata per aggrapparmi a qualcosa nei momenti peggiori della paura di morire a causa del cancro.

books and leaves

5) Passeggiare per le città. Fare chilometri a piedi e scoprire le bellezze che ci circondano. Sia di giorno che di sera, camminare per ore, scattare foto, fermarsi in un bar a prendere un caffè e ripartire continua ad essere una delle cose che amo di più fare. Non importa che adesso questa attività per me sia molto più faticosa di prima e spesso comporti la necessità di riposare a letto il giorno successivo. Camminare nelle città è una cosa che mi fa sentire molto bene. E penso sempre alla canzone dei R.E.M. We walk through the world. Spero di poterlo fare ancora per tanti anni.

montmartre at night

Annunci

2 pensieri riguardo “Cinque istantanee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...