Pubblicato in: alimentazione, cancro, cancro allo stomaco, come sto, conseguenze gastrectomia totale, vivere senza stomaco

Guerrieri 

La parola guerrieri di norma non evoca immagini piacevoli, fa pensare piuttosto a qualcuno in lotta con gli altri, presuppone violenza e spargimento di sangue.

Ma la parola guerrieri può avere anche un’altra accezione e rappresenta in pieno la vita e le reazioni di chi ha o ha avuto il cancro davanti alle difficoltà quotidiane. Bisogna essere guerrieri anche quando si presentano problemi legati sempre alla vita post cancro. Problemi che non riguardano recidive e ripresa della malattia, ma questo è già tanto in realtà e forse ci si potrebbe fermare qui.

Però poi si fanno i conti con le attività quotidiane rese più difficoltose da tanti problemi più o meno lievi. E non è esagerato dire che ogni giorno o quasi ce n’è una, che sia una volta il calo del ferro, una volta la carenza di vitamina D, un’altra volta le ipoglicemie, poi si passa alla dissenteria frequente, alle cistiti dure da debellare, alla stanchezza che accompagna la vita quotidiana. Non ultimo il nervoso per non avere più nemmeno uno straccio di esenzione.

A questo giro mi è toccata una novità inattesa. Dopo 12 anni di picchi glicemici seguiti da crolli di questo valore, adesso ho la glicemia alta al mattino a digiuno. Fino a qualche mese fa avevo 80/90 come valore standard. Adesso sono sui 120. Che succede, mi chiedo. Il pancreas non ce la fa più e non produce più l’insulina di prima che era sempre iper reattiva? Dipende dall’inizio di steatosi epatica che avevo l’anno scorso? Sto andando verso il diabete vero e proprio? O è solo un periodo di stress? Ometto le ipotesi peggiori.

Intanto tra pochi giorni vado a fare l’ecografia addome completo, poi man mano, pezzo per pezzo, tassello per tassello, vediamo. Con la triste consapevolezza che nessuno sa veramente dire cosa accade a una persona senza stomaco dopo diversi anni. Non ci sono stati studi specifici negli anni passati, forse si pensava che già il fatto che un paziente fosse sopravvissuto così poteva bastare e avanzare.

Quindi, mi dico, anche in questa occasione c’è da mostrarsi guerrieri per non soccombere all’ennesima novità negativa. Magari più avanti sarò in grado di scriverne con molto sollievo…e di sicuro avrò da riparlarne.

Annunci

2 pensieri riguardo “Guerrieri 

  1. Un brutto scherzetto, hai avuto un periodo molto stressato.
    Le difese sono calate….vedi cistite ecc.
    Il periodo che tua madre stava male non ti sei risparmiata in niente come è giusto che fosse, ma adesso probabilmente ci sono le conseguenze.
    Non voglio più sentirti dire quella brutta frase “…che un paziente fosse sopravissuto così poteva bastare e avanzare” .
    Vengo lì e ti sculaccio.
    Devo fare una bella risonanza alla cervicale……ho sempre il braccio un po’ sifulo…e poi si è un po’ gonfiato all’interno.
    Ho rifatto l’eco al seno e il nodulino è rimasto tale e quale. Fra sei mesi altro controllo.
    La lombare mi da sempre delle gran belle soddisfazioni.
    Ho preso un po’ di cortisone a scalare, consigliatomi dal mio fisiatra ma non ho avuto chissà quale successo, forse devo pazientare un po’….
    Urca ma questo è lo spazio per un commento e non per una mail……pardoonnnnn
    Bacio bacio
    4p

    Mi piace

    1. Amica mia mi fa sempre piacere quando mi dai notizie, magari per e-mail certi discorsi vengono meglio 😉
      Un abbraccio e sempre grazie per quello che mi scrivi. Tu resisti ai tanti problemi

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...