Comunicato Passeggiata per il Tumore allo Stomaco 2012

Prima Passeggiata Annuale Mondiale di No Stomach For Cancer

(Senza stomaco a causa del cancro)

3 novembre 2012 Milano, Piazza Duomo, ore 15

L’organizzazione di volontariato americana “No stomach for cancer” (http://www.nostomachforcancer.org) – che si prefigge l’obiettivo di supportare la ricerca sul cancro allo stomaco e di sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sugli effetti di questa malattia spesso poco nota o sottovalutata – dedica il mese di novembre 2012 alla sensibilizzazione sul Cancro allo Stomaco.

Il 3 novembre 2012, in tutto il mondo, si svolgerà la Prima Passeggiata Annuale di No Stomach For Cancer.

Noi membri del gruppo Facebook “Vivere dopo il cancro allo stomaco si può”, un gruppo di sostegno e condivisione per le persone colpite da cancro allo stomaco e per i loro familiari, composto da quasi 400 membri, vogliamo portare questa manifestazione anche in Italia, dove il supporto verso chi è malato di cancro gastrico è molto carente.

Il 3 novembre 2012, porteremo quindi la passeggiata di No Stomach For Cancer a Milano, con partenza da Piazza Duomo alle ore 15.00. Indossando le magliette pervinca, colore simbolo della prevenzione del tumore allo stomaco, cammineremo lungo l’area pedonale che porta a Piazza Castello, per sensibilizzare le persone su questa malattia. Alla Passeggiata potrà partecipare chiunque, coinvolgendo familiari e amici. Sarà anche un’occasione per incontrare e confrontarsi con le persone che vivono quotidianamente la loro condizione di gastroresecati (ossia persone completamente o parzialmente senza stomaco).

La situazione italiana

In Italia, mentre molto si è fatto a livello di ricerca e prevenzione sul tumore al seno, (nonché di informazione e screening, così come accade anche per i tumori al polmone, al colon-retto e alla prostata) altrettanto non si può dire per il cancro gastrico, una patologia che nel nostro Paese ha un’incidenza di circa 17.000 nuovi casi all’anno e che rappresenta circa il 23 per cento di tutte le neoplasie, con una sopravvivenza media a 5 anni attorno al 25 %. Il tumore dello stomaco provoca più di 10.000 morti l’anno, attestandosi, come diffusione, appena sotto il cancro al seno e il cancro al polmone. La sua elevata incidenza è aggravata dalla poca consapevolezza della sintomatologia che lo accompagna (spesso confusa con i disturbi di una generica gastrite o ulcera) e dalla conseguente diagnosi tardiva.

Ma non solo, in Italia non esistono programmi di screening specifici sulla popolazione (probabilmente a causa dell’elevato costo dell’esame e della sua “sgradevolezza”) e i pazienti gastroresecatinon possono contare su un supporto organizzato per tutte le problematiche che conseguono l’operazione di rimozione totale o parziale dello stomaco (sindrome di dumping con notevoli sbalzi frequenti della glicemia, perdita di peso, malassorbimento, carenza di minerali e vitamine, stanchezza cronica, per citarne alcune), trovandosi a dover affrontare da soli le difficoltà quotidiane nell’alimentazione, durante la convalescenza, o ancora le procedure burocratiche per la richiesta dell’invalidità (spesso non riconosciuta adeguatamente).

Infine, poiché sono ancora tantissime le persone che ignorano l’esistenza di un intervento come l’asportazione dello stomaco e che ritengono sia impossibile vivere senza quest’organo, spesso i malati di cancro allo stomaco sono messi ai margini e non vengono completamente compresi nelle loro difficoltà, con conseguenze negative nella vita sociale e lavorativa.

Cosa vogliamo

Con la nostra presenza a Milano, vogliamo dimostrare che ci siamo, che siamo ancora vivi e, nonostante i molti problemi e qualche limite, siamo attivi e desiderosi di attirare l’attenzione delle persone verso questo tumore. Abbiamo bisogno di essere maggiormente supportati nel nostro percorso terapeutico e riabilitativo dopo l’intervento.

Ma vogliamo anche testimoniare l’amore e la costante attenzione dei familiari e amici che hanno congiunti o persone vicine colpite da questo tumore. Vogliamo passeggiare portando con noi idealmente la nostra speranza di essere sostenuti dalle istituzioni nella malattia e, nello stesso tempo, ricordare chi ha combattuto e non ce l’ha fatta.

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa in formato pdf

Per contattare gli organizzatori della passeggiata in Italia:

nsfcwalkitaly@gmail.com

Annunci

8 pensieri riguardo “Comunicato Passeggiata per il Tumore allo Stomaco 2012

  1. Hi Rosie, I love to get your comments, you are an inspiration to me, and to know that you have taken this journey before me, puts you in a special place in my heart. My husband and I are celebrating our 50 th birthdays in July, he is five days older than I am, and I would like to invite you and a guest to come along. Big hugs, love Margie x

    Mi piace

    1. Oh Margie what a wonderful surprise to read your comment and your invitation!! I feel so honoured by what you have written, really.
      Maybe it will be hard for me to come to Ireland in that day for some different reasons, but I’m sure I will find a way to get to know you in person. We’ll keep in touch! Hugs and Love. Rosie

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...