Un periodo positivo

Sono davvero contenta di poter raccontare che il 2018 è iniziato molto bene per me.

La mia positività parte principalmente da uno stato mentale, da una grande voglia di lasciare da parte alcuni problemi e di interessarmi soprattutto del qui e ora.Questo è dovuto anche al periodo delle vacanze natalizie trascorso a Milano. Pochi giorni che mi hanno consentito di rivedere tante persone amiche conosciute per motivi diversi. Ma con tutte sono stata benissimo e non ne avevo dubbi.Non poteva mancare anche una giornata da trascorrere a Milano con Cris, Fabio e la Tata. Peccato per l’assenza di un’altra cara amica che non vedevo l’ora di rivedere. Invece non è stato possibile, beh alla prossima…E mi sono trovata in una magia di colori bellissimi. Come al solito, vorrei trascorrere più giorni a Milano, andare in giro a scoprire i tanti nuovi aspetti della città, ma non riesco mai. Però mi godo gli angoli già ben noti.Sarà stata forse proprio questa vacanza a farmi tornare alla routine quotidiana con una marcia in più.Era da tanto che non sentivo questa grande voglia di fare, di mettere in atto progetti da realizzare concretamente. Ma adesso mi sento così e vorrei giornate lunghe e ricche di tante cose belle da fare.Il nuovo anno è ancora tutto da scrivere ma sono estremamente felice che sia partito così bene.Spero che questa sensazione di pace e di grande carica interiore possa durare a lungo. Buon 2018 a tutti!

Annunci

Riportando tutto a casa (cit.MCR)

Rubo il titolo di un disco dei Modena City Ramblers per questo post, perché mi sembra adatto a raccontare una manciata di giorni passati a Milano, che mi hanno lasciato dentro tanto.

Il calore della famiglia di F., i tanti amici che sono riuscita a incontrare e quelli che…purtroppo non ce l’ho fatta, ma i giorni erano davvero pochi.

Il bello di questi anni di blog e di gruppo Facebook è che mi hanno fatto conoscere così tante persone con le quali mi trovo bene, che dovrei avere un mese di vacanza (e forse non basterebbe) per trascorrere un po’ di tempo con con ognuno di loro. Quasi in ogni città avrei qualcuno da andare a salutare, e se non è una fortuna questa…!!!

Ma un pomeriggio l’ho riservato alla mia amica 4P, e quante cose ci siamo raccontate davanti a un tè al limone e bergamotto, in una Milano piovosa, ma riscaldate dalle stufe all’interno di un bar. E poi un’amica che mi regala un bellissimo block notes per esortarmi a scrivere il nuovo romanzo, beh mi commuove tanto!!!!! Grazie!!!!

Poi lo dico sempre, se fossi ricca avrei due case, una a Roma e una a Milano, passerei 6 mesi di qua e 6 mesi di là, perché mi piacciono tanto tutte e due le città, anche se molto diverse. Ma è un sogno ad occhi aperti.

Intanto faccio a tutti voi gli auguri per un 2014 sereno, non dimenticando le persone che ci hanno lasciati nel 2013, e io penso alle mie amiche Anna e Vanna, al mio medico al quale ero affezionata… 😦

Ma guardiamo avanti, speriamo che il 2014 possa essere splendido come la volta della Galleria Vittorio Emanuele II a MIlano, particolarmente bella, così somigliante ad un cielo stellato:

CAM01405

Avrei voluto esserci…

Avrei davvero voluto esserci, 12 giorni fa al concerto di Suzanne Vega…Ma il più delle volte i concerti belli sono a Milano. E' vero che Suzanne Vega è venuta molte volte anche a Roma, però sarà un caso, ma io sono riuscita a vederla solo due volte:

al concerto al Palasesto di Sesto San Giovanni del 1993 e alla Fnac di Milano nel 2000 alla presentazione del suo libro.

Per tutta una serie di coincidenze, a Roma mai…Peccato!!

P.s. Questa canzone ha molto a che fare con una cosa che ho in mente in questi giorni, speriamo mi porti bene!

In giro per Milano (come sempre)

E' davvero volato questo weekend in giro per Milano, e la cosa più bella sono state le giornate di sole pieno e di divertimento e relax.

Mi sono trovata a fare qualche foto ad angoli meno noti, ma comunque interessanti…

pcx0028

E soprattutto a gioire della primavera-quasi-estate che finalmente è arrivata. Avevo davvero tanta voglia di stare al sole, sarà perché passo le mattine in un ufficio dove non vi sono finestre?

pcx0025

E, per finire, non ho saputo resistere e mi sono portata a casa il famoso Asus EeePc, il mini pc portatile che da tempo avevo adocchiato. Tempo per me di smanettare un po' anche con Linux, cosa che mi diverte un sacco.
A Milano ho provato la connessione Wi-Fi ed era perfetta, peccato che qui a casa mia non ci siano reti wireless disponibili.
Comunque questo sarà il regalo per il mio compleanno in arrivo e non potrebbe essere più carino di così!
E quando mi capita potrò aggiornare il blog anche quando sarò in giro (pur essendo del parere che ogni tanto qualche stacco dal pc ci voglia..)