Pubblicato in: concerti, modena city ramblers

Cisco e i Dinosauri #portadiromalive

Negli ultimi anni ho diradato cosi tanto la frequentazione dei concerti, per una serie di ragioni, che quasi mi sembra strano poter raccontare di nuovo un evento live.

Ieri ho fatto una breve incursione al centro commerciale Porta di Roma per vedere i Dinosauri, ovvero Cisco, Cottica, Rubbiani, con Massimo Giuntini, il cuore pulsante dei primi Modena City Ramblers, formazione che ai tempi comprendeva anche il cantante Alberto Morselli, tra gli altri.

Certamente un centro commerciale non è il luogo più adatto per una band di questo tipo e infatti il saluto iniziale di Cisco con un benvenuti al nostro concerto al centro commerciale Porta di Roma,ha espresso nel tono tutta la gioia per una location così adatta.

Altra scelta abbastanza discutibile, l’utilizzare questo gruppo come opening act per l’orchestra popolare de la notte della Taranta, riservando loro uno spazio di soli 30 minuti. E non mi aspettavo che buona parte di questo spazio temporale sarebbe stato dedicato ai bellissimi brani del Mcr, ma così è stato.

L’apertura è stata con Cosa conta dal disco dei Dinosauri. A seguire Tant per tachèr dal memorabile Riportando tutto a casa.

Poi un paio di brani ancora dal nuovo disco, mi ha colpita in particolare Figurine, con un testo molto bello. E la nemmeno malcelata presa in giro a Vasco e al concerto di Modena Park da parte di Cisco…

A seguire grande emozione con Transamerika, ed eccomi lì a rivivere le emozioni di Terra e Libertà, e il legame con Cent’anni di solitudine di Marquez.

Poi subito Clan Banlieue che porta con sé altri ricordi,tra i più belli, impossibile non emozionarsi. E pensavo, quanti concerti dei Modena City Ramblers ho visto? Ehm, mi sa che ho perso il conto…E, chissà perché, mi veniva in mente un concerto al Frontiera di oltre vent’anni fa.

È stata poi la volta di un medley che comprendeva anche Terra Rossa da La Lunga Notte di Cisco, per sfociare poi ne I cento passi, ancora un momento emozionante.

Ultimo brano, che mi ha lasciata sorpresa e felice è stato In un giorno di pioggia e vederlo eseguire live da parte del gruppo originale, valeva tutta la strada fatta per arrivare fin lí per un set così breve, ma splendido. Io felice. Grazie Cisco, grazie Dinosauri.

Annunci
Pubblicato in: concerti, diario, dischi, felicità, italian bands, londra, modena city ramblers, musica, new model army, ricordi

Modena City Ramblers e ricordi

Alla fine ho provato la pasta integrale, con pomodorini e mozzarelline, e mi è piaciuta parecchio, penso proprio che il passaggio sarà indolore! 

Questo weekend ero abbondantemente stanca, così niente camminate lunghe.

Dagli scaffali pieni di cd che abbondano in casa mia ho invece recuperato questo disco:

Grande Famiglia

Riascoltare questo CD mi fa rivivere momenti bellissimi.
Era il 1996 proprio in questo periodo, e tra i miei amici qualcuno aveva lanciato una proposta molto molto allettante: "Ma se andassimo a Londra a vedere i New Model Army?" (Suonavano allo Shepherd Bush Empire il 21/04/96).

All'inizio sembrava una proposta lanciata lì per scherzo, anche perché era pieno periodo lavorativo. Invece poi abbiamo lavorato per organizzarci davvero!!! 
Mi ricordo il fax inviato al negozio Stargreen per prenotare i biglietti, l'albergo vicino al London Toy & Model Museum (ovviamente ci abbiamo fatto un giro..) e mi ricordo lo splendido sole ad Hyde Park. Giornate bellissime. 

Ma era stata bella anche l'attesa, con le canzoni dei Modena City Ramblers sempre nelle orecchie, anche mentre preparavo la valigia e sceglievo i vestiti…

E' così piacevole quando si riascolta un disco e tornano alla mente così forte tutte le sensazioni vissute allora.

E adesso, dopo 15 anni c'è lo stesso bellissimo sole! (E ho realizzato adesso che in quel viaggio non abbiamo fatto nemmeno una foto, che peccato!!!!)